Il primo Google store fisico al mondo: prossima apertura a New York

Anche Google avrà un negozio fisico: sarà il primo al mondo per il colosso di Mountain View, che ha annunciato l’inaugurazione del Google Store di New York per l’estate 2021.

Google store a New York
Un’anteprima dello store fisico di Google a New York (Google)

L’annuncio ufficiale è arrivato in un post sul blog Google: il primo Google store fisico sarà inaugurato ed aperto al pubblico quest’estate, ed avrà sede nel quartiere Chelsea di New York. Sarà “uno spazio in cui i clienti potranno provare i nostri hardware ed i nostri servizi in modo utile.

Fin’ora, la compagnia ha aperto solo dei pop-up store, dei negozi temporanei in occasione delle festività, ed ha dei piccoli brand store all’interno di grandi negozi multi-marca. Lo store di New York sarà il primo negozio permanente di Google e farà parte del campus Google che ospita molti dei suoi dipendenti. Il negozio è una naturale estensione della compagnia nella città di New York, dove è già presente da ormai 20 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>
 
Galaxy Watch Active 4, importanti miglioramenti alla batteria e all’estetica

Tutti i servizi e i prodotti disponibili nel nuovo Google Store

Google Store New York Logo
Il Google Store offrirà workshop ed un servizio di assistenza clienti (Unsplash)

Nello store sarà esposta un’ampia selezione di prodotti Google, a disposizione dei clienti che potranno provare e comprare tutto il meglio che Google ha da offrire: dai Pixel phone ai dispositivi indossabili Fitbit; dai prodotti della serie Nest ai Pixelbooks, e molto altro ancora. Il negozio offrirà anche un servizio di in-store pick up, permettendo ai clienti di comprare online da GoogleStore.com con ritiro direttamente in negozio. “All’interno del negozio, tutti i visitatori potranno fare esperienza di come tutti i servizi e prodotti Google funzionano insieme in maniera immersiva“, con ulteriori dettagli che Google si riserva di rivelare all’apertura ufficiale dello store.

Degli esperti Google offriranno dei workshop di approfondimento ed un servizio di assistenza. I clienti potranno rivolgersi al personale e ricevere indicazioni su come utilizzare al massimo i propri dispositivi, ricevere aiuto con il troubleshooting, o con le installazioni, ed anche chiedere la riparazione dei display Pixel.

Tutte le attività sono state pianificate nel rispetto delle norme sanitarie. Il negozio permetterà l’entrata solo ad un numero limitato di clienti per volta, e tutti saranno tenuti ad indossare la mascherina, pulirsi le mani e mantenere una distanza appropriata.

LEGGI ANCHE >>> Blue Origin di Jeff Bezos, all’asta un viaggio spaziale