Play Store cambia faccia (a sorpresa): grossa novità pensata da Google

Nelle scorse ore, Google ha deciso di cambiare faccia al suo Play Store. E’ arrivato un nuovo logo, ancor più moderno e con colori posizionati diversamente. Ecco tutti i dettagli

Da ormai diverso tempo, Google ha deciso di puntare forte su tutti i servizi messi a disposizione degli utenti col suo ecosistema. Tra questi c’è anche il Play Store, pensato per il download delle applicazioni su tutti i dispositivi Android. Proprio a tal proposito, c’è una novità dell’ultima ora sulla quale vale la pena soffermarsi.

play store 20220707 cellulari.it
Il Play Store di Google si prepara a cambiare per sempre faccia, con un logo tutto nuovo (Adobe Stock)

Il colosso di Mountain View ha deciso di aggiornare il logo, con piccoli cambiamenti che in realtà sono quasi impercettibili alla vista. Come spiegato da 9to5Google, le novità vanno ad interfacciarsi esclusivamente con Google Pay e Gpay. Probabilmente col passare delle settimane anche il resto dei servizi verrà aggiornato con la nuova veste grafica rivista.

Play Store, ecco tutto quello che c’è da sapere sul nuovo logo

play store 20220707 cellulari.it
Il rollout verrà presto allargato a tutte le applicazioni dell’ecosistema di Big G (Adobe Stock)

Come spiegato da 9to5Google, Big G ha pensato ad un restyling generale dell’interfaccia legata al logo. Un piccolo cambiamento che per ora ha interessato Google Pay e Gpay, ma in futuro dovrebbe allargarsi anche agli altri servizi offerti dall’azienda di Mountain View. Come si può vedere dalle immagini, il triangolo è sempre lo stesso ma avrà ora degli angoli che risultano essere maggiormente smussati ed arrotondati. Modificate anche le proporzioni per ciascuno dei singoli colori.

Ora il blu è preponderante e maggiormente in vista rispetto al verde, giallo e rosso. Sono state poi cambiate le tonalità stesse dei colori, che risultano essere più marcate e in linea con app come Google Fit, Google Pay, Chrome e Gmail. I due esempi emersi da 9to5Google lasciano intendere quella che è la strategia intrapresa da Big G per il suo ecosistema. Non rimane ora che attendere per capire se e quando si deciderà di applicare lo stesso stile grafico anche agli altri servizi offerti dal gigante americano. Dovrebbe essere questione di settimane, se non di giorni.