Pixel 6a dice addio al jack audio: Google fa dietrofront dopo aver preso in giro Apple

Anche Pixel 6a cede alla moda degli smartphone e abbandona ufficialmente il jack audio da 3.5 millimetri. Ma quelle parole di Google contro Apple …

Pixel 6a è la nuova proposta di Google dedicata al settore degli smartphone Android di fascia media. Un modello che, nelle intenzioni di Big G, dovrebbe teoricamente stagliarsi come l’alternativa economica della serie Pixel 7 – peraltro annunciata dallo stesso colosso americano sul palco del Google I/O 2022 – e perciò inseguire lo stesso target di utenza preso di mira da Apple con il suo iPhone SE 2022.

Pixel 6a jack audio
Pixel 6a segna la rimozione del jack audio sugli smartphone Google Pixel A (Screenshot Google)

A proposito del rivale di Cupertino, emerge in queste ore una curiosità legata alla scheda tecnica di Pixel 6a che sembra stridere fortemente rispetto alle parole proferite da Google in occasione del lancio del modello di generazione precedente, quel Pixel 5a mai approdato ufficialmente in Italia perché troppo simile al Pixel 4a 5G che abbiamo recensito.

Quando Google criticò Apple per aver rimosso il jack audio sugli smartphone

Quasi un anno fa, infatti, Google criticava la scelta di Apple di rimuovere l’ingresso jack audio da 3.5 millimetri su tutti i suoi smartphone, elogiando per converso sé stessa per avere implementato la porta in questione sulla serie A della gamma Google Pixel. In effetti, Pixel 5a – come pure il “fratello gemello” Pixel 4a 5G e prima ancora il Pixel 4a, disponibile invece all’acquisto in Italia – potevano fregiarsi della presenza dell’ingresso jack audio da 3.5 millimetri, sempre più rarità sulla maggior parte degli smartphone in commercio.

A un anno di distanza, Google sembra avere deciso di fare dietrofront e di smentire quelle parole di orgoglio che aveva pronunciato con il lancio del suo vecchio device. Infatti, la scheda tecnica di Pixel 6a non vede la presenza del jack audio da 3.5 millimetri, uniformandosi in tal senso a quella di Pixel 6 Pro ma non del modello standard. Anche per Big G è dunque tempo di dire addio alla porta dedicata all’ingresso delle cuffie tramite jack, e questo verosimilmente per incrementare le vendite degli auricolari Bluetooth della gamma Pixel Buds.

Non è infatti un caso che il colosso americano abbia presentato, oltre al suo nuovo smartphone Android di fascia media, le nuove Google Pixel Buds Pro, l’alternativa top di gamma alle imminenti Apple AirPods Pro 2 che dovrebbero essere ufficializzate il mese prossimo durante il WWDC 2022.