Pericolo su internet: ecco come bloccare subito la minaccia

Di questi tempi, dove si ci avvia a superare il record di attacchi hacker appena messo, a fine 2021, i pericoli online sono in ogni dove, sotto forma di app, e-mail, messaggi. Senza dimenticare i siti-malevoli.

Esistono diversi motivi per cui potresti voler bloccare determinati alcuni portali sul tuo PC. Alcuni diffondono virus, altri contengono contenuti espliciti, c’è chi tenta di rubare perfino i tuoi dati

Attacco hacker - Cellulari.it 20220919
Attacco hacker – Cellulari.it

Esistono diversi modi per bloccare i siti Web, sì. La scelta è ampia: solo su browser specifici, sull’intero sistema operativo o addirittura sul router di rete. E chi più ne ha, più ne metta.

Un percorso semplice e intuitivo

Se desideri controllare l’accesso ai siti Web su un solo computer, puoi impostare il blocco a livello di sistema operativo. Un metodo non troppo difficile da configurare e funzionerà su tutti i browser. Una delle spine dorsali di Internet è il sistema DNS che traduce nomi facili da ricordare (e digitare) come www.google.com in indirizzi IP equivalenti (8.8.8.8).

Mentre utilizzi i server DNS per accedere ai siti Web, il tuo computer ha anche qualcosa chiamato file HOSTS che può avere queste informazioni archiviate localmente. Questo può essere utilizzato per disabilitare l’accesso a siti Web indesiderati. Un metodo valido sia con Windows 7 che con Windows 8.

Malware - Cellulari.it 20220919 2
Malware – Cellulari.it

Per prima cosa bisogna assicurarsi di avere l’accesso come amministratore sul tuo computer. Quindi accedere utilizzando un account amministratore e andare su C:\Windows\System32\drivers\etc\. Poi doppio clic sul file denominato “hosts”: selezionare Blocco note dall’elenco dei programmi per aprire il file. Fare clic su OK. Le ultime due righe del file hosts dovrebbero leggere “# 127.0.0.1 localhost” e “# ::1 localhost”.

Nel caso in cui non sia possibile modificare il file, è necessario fare clic con il pulsante destro del mouse sul file denominato hosts e selezionare Proprietà. Quindi andare sulla scheda Sicurezza, selezionare l’account amministratore e cliccare sul pulsante Modifica. Nel pop-up, seleziona nuovamente l’account e seleziona Controllo completo. Fare clic su Applica > Sì. Ora fai clic su OK in tutti i popup.

Alla fine del file, puoi aggiungere gli indirizzi dei siti Web da bloccare. Per fare ciò, aggiungi semplicemente una riga alla fine del file, con 127.0.0.1 e quindi il nome del sito che desideri bloccare: questo reindirizzerà il nome del sito al tuo computer locale. Per bloccare Google, ad esempio, aggiungi “127.0.0.1 www.google.com” alla fine del file, ma senza le virgolette. Puoi bloccare tutti i siti che vuoi in questo modo, con un nota bene: ricorda che puoi aggiungerne solo uno per riga.

Una volta terminato, spingi il tasto chiudi il file hosts, quindi clic su Salva. L’ultimo passaggio è quello di riavviare il computer per rendere effettive le modifiche: tutti i portali che hai deciso di bloccare, non ci sono più.