Oppo: come sono gli occhiali AR e lo smartphone che si srotola – VIDEO

Uno schermo che si srotola in base alla grandezza necessaria per le app e gli occhi per la realtà aumentata. È questo il futuro di Oppo

Nella battaglia per gli smartphone dalle feature e tipologie sempre più originali e particolari, Oppo decide di andare ancora oltre con un progetto veramente fuori dagli schemi. Si tratta del nuovo dispositivo che si srotola, una particolare caratteristica che permette allo smartphone di adattare le sue dimensioni a seconda dell’uso che se ne deve fare. Nella sua presentazione nell’Oppo Inno Day 2020 ha mostrato i nuovi occhiali AR (realtà aumentata) e questo particolare device.

L’azienda cerca di spostare l’innovazione e l’interazione tra uomo e tecnologia verso un futuro totalmente nuovo, primo testimone il modello X 2021. Nonostante non sia composto di un display pieghevole, rientra nella famiglia degli smartphone con dimensioni estendibili. L’innovazione a cui punta il produttore è proprio questo device con schermo che si può srotolare.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Oppo Find X2 in offerta su Amazon, il prezzo

Oppo, il futuro della tecnologia mobile

Oppo
Oppo smartphone che si srotola e AR Glass (screenshot YouTube)

Lo smartphone X 2021 estende il proprio schermo, OLED, dai 6,7” fino ai 7,4”. In pratica si srotola verso destra facendo scorrere il pannello dedicato a questa farticolare funzione. Ma come sono riusciti ad ottenere questo strano funzionamento? In definitiva lo schermo si srotola grazie a dei rulli motorizzati, tecnologia Roll Motor, i quali fanno capo a due motori per evitare lo stress eccessivo del movimento. Lo scopo è quello di preservare il giusto funzionamento del sistema, il quale non subisce la pressione causata dall’uso comunemente quotidiano del device.

Nello specifico è stato compiuto un grandissimo lavoro alla base, basta pensare ai 117 brevetti presentati dalla casa cinese dove ben 12 destinati al motore di estensione. Il pensiero del produttore è andato oltre il normale concetto di smartphone. Ora, grazie allo srotolarsi del display, si adatta la dimensione in base all’app che si desidera utilizzare. Ma non si ferma qui e presenta anche i nuovi occhiali AR Glass 2021, un prodotto veramente innovativo ed interessante.

Il nuovo “figlio” dell’azienda cinese monta un Qualcomm Snapdragon 865, con una presa doppia USB-C di collegamento allo smartphone. Si parla di prestazioni aumentate del 40%, che permette di mappare i movimenti dalla mano con ben 21 marcatori i quali garantiscono un’interazione veramente completa con semplici gesti nell’aria. Per completare il tutto, l’assistente vocale Breeno è sempre pronta a dare un aiuto tramite comandi vocali.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Oppo, Battery Guard in arrivo con ColorOS 11: come funziona – VIDEO