OnePlus Nord 2, importante svolta in arrivo: addio ai SoC Snapdragon

OnePlus Nord 2 arriverà durante il corso dell’estate e inaugurerà una novità assoluta per il marchio cinese: si tratta dell’implementazione di un processore MediaTek.

OnePlus Nord 2 MediaTek
L’attuale OnePlus Nord (Screenshot OnePlus.com)

Mentre l’attenzione della rete sembra essere rivolta al prossimo 8 marzo – data di lancio della serie OnePlus 9 e del primo OnePlus Watch – il sodalizio di Shenzhen sta continuando a lavorare alacremente in vista dell’approdo sul mercato dei nuovi smartphone Android di fascia media, sulla falsariga della strategia inaugurata lo scorso anno. La gamma OnePlus Nord ha d’altronde riscosso un buon successo ed appare perciò scontato attendersi novità importanti durante il corso dell’estate, arco temporale che dovrebbe per l’appunto segnare l’ufficializzazione dei rinnovati modelli.

Malgrado l’arco temporale sia ancora piuttosto dilatato, una indiscrezione dell’ultima ora ci permette comunque di avere un assaggio sul dispositivo che dovrebbe esser collocato nel gradino più alto dei medio-gamma, ossia OnePlus Nord 2. Come suggerito infatti dall’affidabile AndroidCentral, il nuovo smartphone OnePlus inaugurerà per la prima volta l’utilizzo dei processori MediaTek. Si tratta, a conti fatti, di una novità assoluta per il marchio cinese, che da ormai svariati anni è solito attingere alla linea Snapdragon di Qualcomm per alimentare i propri dispositivi mobili.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook e TikTok sotto attacco: gli utenti non si fidano più

Dimensity 1200 è pensato per alimentare gli smartphone di punta

OnePlus Nord 2 Dimensity 1200
Logo OnePlus (AdobeStock)

Nel caso di specie, il chipset scelto da OnePlus dovrebbe corrispondere al Dimensity 1200, fresco di presentazione ufficiale durante lo scorso mese di gennaio. Una soluzione senza dubbio interessante, giacché coniuga prestazioni di alto livello a fronte di costi verosimilmente più contenuti se rapportati alla controparte Snapdragon: tale processore è infatti pensato per gli smartphone di punta, anche in ragione al processo produttivo a sei nanometri, e questo rende ancor più evidente e marcato il salto generazionale compiuto da OnePlus Nord 2.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giocattoli di plastica, be careful! Presenti oltre 100 sostanze chimiche

Volgendo infatti un primo abbozzo di confronto, il processore Dimensity 1200 offre sulla carta prestazioni sensibilmente migliori rispetto a qualsiasi altro chipset della serie 700 di Qualcomm. Ecco perciò spiegato il motivo per cui OnePlus ha preferito optare per Mediatek come fornitore di chipset per i suoi smartphone di fascia media. A questo punto, ci aspettiamo un prezzo di listino aggressivo – sulla falsariga dell’attuale Nord, fresco di aggiornamento ad Android 11 – per chiudere il cerchio attorno ad un dispositivo che si preannuncia già molto interessante.