OnePlus 10 Pro presenta una criticità strutturale: i risultati del test di resistenza

Il solito JerryRigEverything ha voluto mettere alla prova la resistenza del OnePlus 10 Pro, evidenziandone una criticità strutturale

Da ormai qualche settimana, OnePlus ha lanciato in Cina il suo nuovo top di gamma 10 Pro. Già disponibile in due varianti, presto dovrebbe arrivare anche in una nuova versione con ancora più RAM e una bellissima colorazione in bianco.

oneplus 10 pro 20220222 cellulari.it
Il nuovo OnePlus 10 Pro presenta alcune gravi problematiche a livello di struttura, come evidenziato dallo youtuber JerryRigEverything (Adobe Stock)

Come spesso accade quando vengono lanciati nuovi device, lo youtuber JerryRigEverything li mette alla prova dal punto di vista della resistenza. È stato il caso anche del OnePlus 10 Pro, con risultati decisamente sotto la norma. Zack ha infatti notato una criticità a livello strutturale non da poco.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> AirTag clone: ecco come possono essere aggirate le misure “anti-stalking” di Apple

OnePlus 10 Pro, i risultati del test di JerryRigEverything

Con un video pubblicato sul suo canale YouTube, JerryRigEverything ha messo alla prova il nuovo OnePlus 10 Pro sotto diversi punti di vista legati alla resistenza. Tra reazione ai graffi o a prove di fuoco, sono emerse alcune problematiche legate alla struttura del device. La resistenza è arrivata fino al livello 6 della scala di Mohs in termini di graffi, mentre sotto la fiamma è resistito circa 30 secondi senza riuscire poi a recuperare il suo aspetto originale.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Smartphone Huawei con 5G, si muove finalmente qualcosa: i dettagli

Al lato, invece, la parte in alluminio – insieme a quella posteriore – ha mostrato una resistenza di livello medio ai graffi. Il vero dramma è legato però alla piegatura. Il nuovo OnePlus 10 Pro si spezza infatti in due semplicemente usando le mani. Già alla prima piegatura si vedono le prime pieghe nella cover posteriore e alla seconda si evince una rottura vera e propria sotto il modulo fotografico.

A quanto pare, dopo alcune indagini è emerso che il device non ha una struttura che riesca ad evitare problematiche di questo tipo. Ancora non è chiaro se OnePlus ne è al corrente e se abbia in mente una sorta di ristrutturazione a livello interno per evitare che danni di questo tipo diventino realtà per i consumatori.