Nuova batteria per smartphone, incredibilmente più resistente

Una nuova batteria per smartphone è stata progettata da un gruppo di ingegneri nipponici, che vogliono cambiare la storia.

Batteria smartphone
Batteria smartphone più resistente: il materiale (Pixabay)

La batteria del vostro smartphone è una di quelle caratteristiche che troppo spesso, erroneamente, vengono sottovalutate. Parliamo infatti di un componente che è assolutamente chiave e che potrebbe cambiare per sempre il vostro modo di approcciarvi all’uso quotidiano del vostro smartphone. Si parla infatti di un nuovo tipo di tecnologia che mira a correggere tutti i problemi e le imprecisioni che ci sono in questo momento con le attuali batteria in circolazione, che non sempre sono molto affidabili. Anzi. Infatti vi sarà certamente successo di avere bisogno del vostro smartphone in un momento critico e di vederlo molto più scarico di quanto pensavate. O peggio, di quanto ricordavate. E questo è assolutamente normale, dato che le prestazioni della batteria degli smartphone, e non solo, col tempo diventano sempre peggiori. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ancor più emoji in arrivo: la lista si allunga con tante varianti

Nuove batteria in fase sperimentale, i dettagli

Smartphone
Smartphone (Pixabay)

Il problema è da individuare nel materiale costruttivo delle batterie. Infatti i materiali di cui sono composte queste particolari celle che  accumulano energia tendono a rovinarsi e anche in modo drastico col tempo. Una cosa assolutamente spiacevole, che non può che spingere tutti a maggiori riflessioni. Si parla anche di perdite del 20% delle prestazioni dopo appena un anno, un numero spaventoso. Per migliorare la situazione il team di sviluppo del Japan Advanced Institute of Science and Technology (JAIST) ha pensato ad un nuovo materiale. Si chiama
bis-immino-acenaftenechinone-parafenilene (BP).

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ancor più emoji in arrivo: la lista si allunga con tante varianti

Mentre i materiali attuali perdono il 20% dell’efficienza dopo 500 cicli di ricarica, fino ad arrivare al 40%, il BP perde solo il 5% della propria efficienza quando si superano i 1600 cicli di ricarica. Parliamo di una durata delle prestazioni della batteria enorme, che ne allunga enormemente la vita e l’efficacia, oltre che l’affidabilità, in modo netto e importante.  Non resta che attendere sviluppi interessanti in tal senso nei prossimi anni.