Novità Apple: da iOS 16 ai nuovi MacBook con Apple M2, tutti gli annunci al WWDC 2022

Apple presenta al WWDC 2022 i prossimi aggiornamenti per iPhone, iPad, Apple Watch e Mac e ufficializza i nuovi MacBook con Apple M2. Le novità di iOS 16 e degli altri sistemi operativi

Il software è il primo tassello delle nuove strategie di Apple destinate a concretizzarsi nel breve e medio termine. Mantenendo fede all’ottimizzazione e al connubio perfetto tra l’hardware e il sistema operativo, il colosso di Cupertino ha svelato, sul palco del WWDC 2022 – la conferenza annuale degli sviluppatori di Apple – le novità di iOS 16 e dei futuri aggiornamenti Apple. L’anticamera di ciò che caratterizzerà i nuovi iPhone 14 e la sequela di dispositivi attesi durante il prossimo autunno, dall’iPad 10 all’Apple Watch Series 8. Ma anche degli stessi prodotti hardware presentati proprio in queste ultime ore, con i nuovi MacBook sugli scudi.

Novità Apple iOS 16
Le novità Apple al WWDC 2022 (Screenshot Apple YouTube)

Inevitabile che il prossimo grande aggiornamento per iPhone abbia catalizzato l’attenzione maggiore e mai come quest’anno il nuovo iOS si farà portatore di rinnovati elementi grafici improntati sulla personalizzazione. Emblema delle modifiche è soprattutto la lockscreen, completamente stravolta dalla società della “mela” tanto nella sua impaginazione quanto nel suo funzionamento. Basti sapere che la schermata di blocco degli iPhone offrirà agli utenti la possibilità di variare elementi come i font e il colore della data e dell’orario, accompagnati da nuovi widget (informazioni sulla batteria, meteo, eventi in calendario) che ricordano vagamente quelli di Apple Watch.

Valorizzando sempre la personalizzazione, il nuovo iOS 16 permetterà di cambiare automaticamente lo sfondo in base alla raccolta di foto o contenuti multimediali dell’utente. Il lavoro degli sviluppatori è stato anche di tipo progettuale: le notifiche sono state raggruppate nella parte inferiore del display, così da lasciar libera la parte soprastante che sarà appunto oggetto di personalizzazione da parte dell’utente. Inoltre, arrivano nuove notifiche denominate “Attività in tempo reale”, un affastellamento di widget (tra cui anche player musicale) e notifiche classiche per rimanere aggiornati sugli eventi in diretta.

Il nuovo iOS 16 porta la modalità “focus” nella schermata di blocco: in base a una specifica Full Immersion, l’utente potrà associare uno sfondo e dei widget particolari, come pure filtrare i tab di Safari e di app come Calendario, Mail e Messaggi.

Non mancano accorgimenti dedicati alla sicurezza. Apple ha voluto sottolineare l’importanza di Safety Check, una sorta di indice che raggrupperà in un’unica schermata tutti i permessi accordati, così da avere sempre a portata di vista (o di tap) la propria privacy.

L’aggiornamento iOS 16 porta alcuni miglioramenti alle principali app Apple. In particolare, su iMessage si potranno cancellare i messaggi già spediti o editarli, così come sarà possibile impostare come “non letta” una conversazione. Su Apple Maps troveremo invece una grafica migliorata, con dettagli delle città più precisi e l’utilizzo di nuove colorazioni per rendere più chiara e semplice l’esperienza di navigazione. In Foto, infine, viene introdotta una libreria cloud condivisa tra 5 persone al massimo per lo scambio in automatico dei contenuti multimediali; peraltro, l’app sarà in grado di riconoscere le persone coinvolte nelle foto.

Infine, grandi passi in avanti nella dettatura vocale. L’utente potrà infatti intervallare l’utilizzo della voce con la classica digitazione sulla tastiera, che resterà sempre richiamabile anche quando verrà dettato a voce il testo. Peraltro, gli sviluppatori potranno sfruttare l’assistente vocale Siri per introdurre specifiche funzionalità all’interno delle proprie app da richiamare semplicemente con la voce.

WatchOS 9: le novità

Insieme al nuovo iOS 16, Apple ha presentato anche il nuovo aggiornamento per Apple Watch. L’update a watchOS 9 introdurrà una nuova interfaccia per Siri, nuovi quadranti e opzioni rinnovate per gli allenamenti, con particolare menzione alla corsa: il sistema calcolerà infatti il movimento verticale quando si corre, informazione quest’ultima che tornerà molto utile per capire se l’energia spesa durante la corsa viene utilizzata correttamente. Miglioramenti anche per il monitoraggio del sonno e della raccolta dei dati sulla fibrillazione atriale. L’ultima novità di watchOS 9 è però l’app Farmaci, un vero e proprio reminder della lista di medicinali da prendere: sarà sufficiente fotografarli e precisare la frequenza di assunzione.

iPadOS 16: le novità

Novità Apple iOS 16
Il nuovo iPadOS 16 (Screenshot Apple)

Spostiamo invece lo sguardo a iPadOS 16, il sistema operativo che vuole avvicinare l’esperienza d’uso degli iPad a quella di un notebook. Il pezzo forte del nuovo aggiornamento è la condivisione delle attività. E su questa base si sviluppa Freeform, un’app molto particolare che assomiglia a una sorta di lavagna interattiva per condividere e collaborare insieme ad altri inserendo note, commenti e altro, ovviamente con il supporto all’Apple Pencil.

IPadOS 16 introduce una nuova funzione di multitasking a finestre sovrapposte che Apple ha chiamato “Stage Manager” per i modelli con a bordo il processore Apple M1. Questa modalità organizza in automatico finestre e app per massimizzare il multitasking grazie alla creazione di finestre sovrapposte di dimensioni diverse. Spiccano inoltre un supporto completo al display esterno e miglioramenti vari ad alcune applicazioni. Ad esempio, su Mail viene introdotta la possibilità di annullare l’invio di un messaggio prima che questo giunga a destinazione, mentre su Safari troviamo gli “Shared Tab Goups”, che consentono di collaborare su una serie di schede con altri utenti e visualizzare in modo istantaneo gli aggiornamenti così inseriti.

macOS Ventura: le novità

Novità Apple iOS 16
Il nuovo macOS Ventura (Screenshot Apple)

Tra gli aggiornamenti presentati da Apple ha trovato grande spazio anche il nuovo macOS Ventura, la versione del sistema operativo desktop per i Mac. Una delle funzionalità chiave è “Continuity” della fotocamera, che sfrutterà l’iPhone come webcam del Mac. L’interscambio tra dispositivi diversi resta comunque l’impronta del nuovo aggiornamento e il sistema di Controllo universale permetterà di migliorare la produttività passando rapidamente da un Mac a un iPad. Inoltre, Apple ha ufficializzato l’arrivo di Handoff in FaceTime, per trasferire le chiamate iniziate da un iPhone o un iPad al Mac.

Vediamo infine alle novità hardware presentate da Apple al WWDC 2022.

Nuovi MacBook e Apple M2

Il punto di partenza è il processore Apple M2, un SoC costruito a 8 core con GPU fino a 10 core e supporto a 24 gigabyte massimi di memoria. Il primo device a utilizzarlo è il nuovo MacBook Air, impreziosito da un nuovo design fanless con dissipatori passivi e dimensioni non troppo ingombranti (1,22 Kg e 11,3 millimetri di spessore). Il lavoro dimagrante di Apple coinvolge soprattutto il display, che passa a 13,6 pollici Liquid Retina con notch integrato e webcam Full-HD.

Viene accompagnato dal nuovo MacBook Pro 13, anche in questo caso dotato di processore Apple M2, ma con sistema di raffreddamento attivo per migliorare le performance.

I prezzi di partenza dei nuovi MacBook vanno dai 1.529 euro del modello Air M2 ai 1.629 euro del MacBook Pro, con listini a salire in base alla configurazione.