Netflix potrebbe arrivare in una versione più economica: il piano dell’azienda

Come già successo per Disney+ e altri colossi dello streaming, anche Netflix starebbe pensando di introdurre un abbonamento più economico

Tra le piattaforme di streaming più apprezzate ed utilizzate al mondo, è impossibile non menzionare Netflix. Con un semplice abbonamento mensile o annuale, gli utenti hanno la possibilità di accedere ad un vastissimo catalogo che comprende film, serie TV e documentari di ogni genere ed età.

netflix 20220309 cellulari.it.
Netflix potrebbe introdurre in futuro una nuova tipologia di abbonamento ancor più economica di quelle già disponibili (Adobe Stock)

Per garantire un servizio sempre migliore, è già capitato in passato che il colosso di Reed Hastings decidesse di aumentare il costo degli abbonamenti. Ma non solo perché, stando a quanto emerso in rete, ci sarebbe anche la possibilità di introdurre un tipo di sottoscrizione più economica.

Netflix meno costoso ma con le pubblicità? Spunta l’ipotesi

netflix 20220309 cellulari.it.
Verrebbero inseriti annunci pubblicitari per controbilanciare le entrate minori dalle sottoscrizioni (Unsplash)

Al momento si tratta di una semplice indiscrezione, ma chissà che non possa prendere piede e diventare realtà già nelle prossime settimane. Netflix avrebbe in mente di introdurre una nuova tipologia di abbonamento, che costerebbe meno rispetto ai tagli al momento disponibile. I guadagni verrebbero bilanciati dall’inserimento di annunci pubblicitari, che potrebbero apparire sia durante i contenuti in streaming che come banner nella homepage della piattaforma.

In realtà non sono previsti annunci nel breve periodo, ma l’idea potrebbe venire sviluppata maggiormente nelle prossime settimane. “Mai dire mai. Non è al momento una cosa che rientra nei nostri piani. Non seguiamo alcune religione contro l’advertising. Credo che il nostro sia un ottimo modello, un business basato sugli abbonamenti che si sviluppa molto bene a livello globale. È difficile ignorare che altri lo stiano facendo, ma al momento non ha senso per noi” ha spiegato il Chief Financial Officer Spencer Neumann.

Parole che sanno di smentita, ma solo nel breve periodo. Diversi colossi del settore hanno deciso di agire in questo modo, dando una possibilità aggiuntiva a chi vuole abbonarsi ma senza spendere un capitale. Non resta che attendere e vedere se l’azienda deciderà di cambiare idea e adattarsi ad un modello tutto nuovo di business.