Mostrato il primo prototipo di iPhone: è a dir poco sorprendente

Nei giorni scorsi, lo youtuber Luke Miani ha mostrato un video dedicato ai primissimi modelli di iPhone. Tra questi, il prototipo pensato ancor prima del lancio dell’iPhone 2G nel 2007

A qualche mese di distanza dal lancio dei nuovi iPhone 14, i rumor in merito a quello che sarà il melafonino del futuro continuano a rincorrersi. Tra abbandono del notch, design rivisto, specifiche tecniche ancor più performanti e chi più ne ha più ne metta, ci sarà da divertirsi con i flagship dell’OEM di Cupertino.

prototipo iPhone 20220701 cellulari.it
Il primo prototipo di iPhone è stato mostrato con un video esclusivo. Si tratta del modello antecedente all’iPhone 2G lanciato nel 2007 (Adobe Stock)

Ma soprattutto per i più appassionati, ogni tanto è bene fare un passo indietro. Chi si ricorda com’erano i primi modelli di iPhone? Già avveniristici per l’epoca, risultano (ovviamente) essere lontani anni luce dalle tecnologie raggiunte oggi. Lo youtuber Luke Miani ha mostrato in un suo video il primissimo prototipo del melafonino, pensato ancor prima del lancio dell’iPhone 2G nel 2007.

Ecco cosa c’è da sapere sul primo prototipo di iPhone

prototipo iPhone 20220701 cellulari.it
Le differenze rispetto al primo modello che ha poi visto la luce sono diverse. A partire dallo schermo, inizialmente pensato per essere totalmente in plastica (Screenshot)

Tra i vari modelli di iPhone mostrati dallo youtuber Luke Miani per ripercorrere la storia dello storico smartphone, il più curioso è certamente il prototipo risalente al lontano 2006. Esattamente un anno prima del lancio dell’iPhone 2G. Come si può vedere, il design è molto simile a quello che poi sarebbe stato il primo melafonino. Con alcune differenze, come per esempio il display che era stato pensato in plastica, salvo poi virare su una soluzione in vetro. 

Due dei prototipi, inoltre, hanno varie componenti elencate con degli adesivi. Erano dunque modelli usati per una serie di test svolti internamente. La cosa incredibile è che, per alcuni di questi melafonini ante litteram, il valore attuale è schizzato alle stelle: si parla di cifre che sfiorano i 500.000 dollari. Questo perché si tratta di pezzi storici e praticamente introvabili in giro, delle vere e proprie chicche per collezionisti ed appassionati.