Meta introduce una novità utilissima per la privacy degli utenti: di cosa si tratta

Da tempo, Meta (Facebook) ha a cuore la privacy degli utenti. A tal proposito, è stata lanciata da poco una utilissima novità

meta privacy center 20220110 cellulari.it
Meta ha da poco lanciato il nuovo Privacy Center per app e desktop (screenshot)

Tra i temi più discussi degli ultimi tempi online, non si può non menzionare quello relativo alla privacy degli utenti. Giusto un anno fa parlavamo delle nuove policy di WhatsApp, che hanno portato ad un vero e proprio scossone nell’ambito delle piattaforme di messaggistica. E a seguire anche per i vari social network, tra polemiche e nuove aggiunte.

Qualche giorno fa, anche Meta (Facebook) ha deciso di agire in questo senso con un’interessante novità. Sia su app che su sito web, è stata aggiunta una nuova risorsa chiamata Privacy Center. Si tratta di una sezione attraverso la quale gli utenti potranno approfondire l’approccio alla privacy da parte di Facebook.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Batteria che dura fino a 4 giorni, ecco quali smartphone potranno averla

Meta, cos’è Privacy Center e a cosa serve

meta privacy center 20220110 cellulari.it
Ecco come dovrebbe funzionare la nuova feature per gli utenti (Screenshot)

Privacy Center è la nuova utilissima sezione che Meta ha deciso di lanciare sia su app che su piattaforma online. Gli utenti avranno modo di approfondire l’approccio alla privacy da parte dell’azienda. E ci sarà anche la possibilità di leggere la policy legata alla gestione dei dati personali, oltre ad una sorta di guida su come imparare ad utilizzare i controlli di sicurezza messi a disposizione. Una sorta di hub, dunque, composta da cinque moduli che contengono altrettante guide e opzioni relative ai vari argomenti. Si tratta di Sicurezza, Condivisione, Raccolta, Utilizzo e Annunci.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> OnePlus 10 Pro, spuntano le prime immagini del pannello frontale – FOTO

Per chi accede al social network da desktop, la sezione Privacy Center si troverà in Impostazioni e Privacy. Ma solo per coloro che hanno già accesso alla fase iniziale di implementazione del pannello. Meta ha spiegato che continuerà ad implementare più moduli e controlli alla risorsa, con modi per accedervi aggiuntivi. L’idea è quella di espandere ed aggiornare il tutto a seconda delle esigenze dell’utenza.