MediaTek Dimensity 9000 è il chip del futuro: pronta la sfida con Apple e Qualcomm

Con il Dimensity 9000, MediaTek vuole ribaltare le carte in tavola e si prepara a sfidare sia Apple che Qualcomm

mediatek dimensity
Il nuovo SoC MediaTek Dimensity 9000 si prepara a rivoluzionare il mercato (Screenshot)

Da ormai qualche anno, MediaTek fornisce processori a moltissimi smartphone Android di fascia media. Una buona fetta di mercato, dunque, ma che ancora non è riuscita a toccare i device top di gamma. Per questi ultimi, infatti, si continua a puntare sulla serie Snapdragon di Qualcomm.

Ma presto le cose potrebbero cambiare. La stessa MediaTek ha preannunciato interessanti novità col Dimensity 9000, un processore pensato per smartphone Android di fascia alta e premium. La sua architettura sarebbe in grado di fornire prestazioni persino migliori degli Snapdragon di Qualcomm.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> CoopVoce regala 30 euro di credito bonus ai nuovi utenti: ecco come fare

MediaTek Dimensity 9000, i dettagli del SoC del futuro

mediatek
Numeri da top di gamma per il processore pensato per i device Android (Screenshot)

In occasion dell’evento di presentazione della sua nuova CPU, MediaTek ha preannunciato un SoC finalmente in grado di competere con i top di gamma Apple e Qualcomm. Stiamo parlando del Dimensity 9000, con un’architettura che potrebbe fornire prestazioni super. Si parla di un core singolo Cortex-X2 con clock a 3.05 GHz, tre core Cortex-A710 con clock a 2.85 GHz e quattro core Cortex-A510 con clock a 1.8 GHz. A tutto questo, va aggiunta una CPU ARM Mali-G710, il supporto RAM LPDDR5x e la cache da 8 MB.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Apple non ci sta e tuona: “Così uccidiamo l’innovazione e confondiamo gli utenti”

Stupiscono anche i dati legati alle prestazioni grezze, col Dimensity 9000 che dovrebbe garantire il 35% di potenza in più rispetto al top di gamma Qualcomm Snapdragon 888. Sempre secondo quanto sottolineato da MediaTek, sembra che nelle app di benchmark il punteggio multicore registrato sia più o meno in linea con Apple A15. A livello di intelligenza artificiale, invece, il SoC dovrebbe essere in grado di fornire prestazioni migliori di Google Tensor. La presentazione ufficiale dei nuovi processori Qualcomm avverrà tra un paio di settimane, e ci si aspetta una risposta importante.