Mark Zuckerberg vende la sua casa a uno più ricco di lui | Ecco cosa sta succedendo

Non è certo un annus mirabilis per Mark Zuckerberg: fra la crisi di Facebook e più in generale di Meta, il multimilionario non può dormire certo sonni tranquilli, ma può almeno consolarsi per la vendita di una delle sue case.

Zuckerberg vende casa
Zuckerberg vende casa

31 milioni di dollari, questo si è intascato il CEO di Meta: certamente un guadagno pensando ai 10 mln spesi per acquistarla, una perdita però considerando la ristrutturazione multi-milionaria sui duemila metri quadrati.

Trentuno milioni di dollari, comunque, rappresentano la vendita di una casa più costosa di quest’anno, a San Francisco, secondo The Real Deal.
Il CEO di Meta Platforms aveva pagato circa 10 milioni di dollari per quella casa, nel lontano novembre 2012, secondo Redfin. Situata nell’appartato quartiere di Liberty Hill fuori Dolores Park, la casa, costruita nel 1928, è vicino situata al Mission District e allo Zuckerberg San Francisco General Hospital and Trauma Center.

Quanti grattacapi per quel presunto parcheggio illegale

Mark Zuckerberg, villa in vendita 20220807 cell
Mark Zuckerberg, villa in vendita – Cellulari.it

Zuckerberg aveva acquistato la casa alcuni mesi dopo che Facebook è diventato pubblico. Nel 2013, lui e sua moglie, Priscilla Chan, avevano intrapreso un progetto di ristrutturazione multimilionario, con aggiunte tra cui una lavanderia, una sala enoteca, un angolo bar e una serra. Il miliardario della tecnologia possiede molte altre proprietà nella Silicon Valley, nel lago Tahoe e nelle Hawaii, almeno stando alle indiscrezioni di Insider.

Una mossa che alla fine ha fruttato un investimento da venti milioni di euro. Questo perché l’uomo che ha inventato Facebook è riuscito a trasformare la sua casa da un milione di dollari, da quando l’ha acquistata.

La proprietà era indicata come più di 7.400 piedi quadrati, ma ha subito importanti lavori di ristrutturazione, da aggiungere alla casa di quattro piani, secondo The Real Deal. Nel corso degli anni, il co-fondatore di Facebook ha ricevuto numerosi reclami da parte dei vicini in merito a rumore e polvere da costruzione. Nel 2016, addirittura, alcuni vicini si erano lamentati del fatto che la squadra di sicurezza del miliardario avesse parcheggiato le macchine illegalmente, fuori dalla casa di Zuckerberg.

Una lettera ottenuta da BuzzFeed, all’epoca dei fatti, affermava che il team di sicurezza “occupa permanentemente e” illegalmente” “posti di parcheggio desiderati” nell’area con due SUV argentati. “Penso che tutti abbiamo cercato di essere il più pazienti e civili possibile durante i lunghissimi lavori di costruzione, il rumore, la spazzatura, il blocco delle strade – inizia la lettera di reclamo – ora che tutto quel circo è finito, ci ritroviamo con 2 SUV argento che occupano permanentemente posti desiderati“.

Inutile dire che vivere vicino a Dolores Park e ai fantastici distretti vicini crea già una sfida quando si tratta di parcheggi in strada, quindi i due posti illegalmente detenuti per Zuck non fanno che peggiorare le cose“. Il portavoce di Zuckerberg smentì su quei posti occupati illegalmente. “Le auto della squadra di sicurezza erano parcheggiate in conformità con le leggi locali sui parcheggi”.

Ora questo problema non c’è più: Mark Zuckerberg quella casa l’ha venduta. Quello che possiamo dire con certezza è che colui che ha comprato casa non è sicuramente una persona che si incontra tutti i giorni