LinkedIn: il segreto per stravolgere il vostro profilo, diverrete dei professionisti

Ormai LinkedIn può essere considerato un social network vero e proprio, e non più una semplice bacheca per recruiter e per chi sta cercando lavoro. Esiste un segreto per stravolgere il vostro profilo e per renderlo da professionista vero e proprio, seguite questi passaggi

Oltre ai classici social network che tutti conoscono come Instagram, TikTok e Facebook, stanno emergendo negli ultimi anni nuove realtà che è bene seguire per non rimanere indietro coi tempi. Uno di questi è senza dubbio LinkedIn, nato nei primi anni come servizio per la ricerca del lavoro (o di nuovi dipendenti) e che, col cambio di business intrapreso dall’azienda, si è trasformato in una piattaforma di condivisione vera e propria.

linkedin 20221215 cellulari.it
LinkedIn (Unsplash)

Motivo per cui è importante avere un profilo il più possibile curato e professionale, così da creare connessioni vincenti con altre persone. E soprattutto funzionali, perché spesso nascono collaborazioni utili e proposte uniche proprio grazie a contatti aggiunti su LinkedIn. Ci sono alcuni trucchetti che è bene seguire per avere un account praticamente perfetto!

LinkedIn, ecco i trucchi per avere un profilo professionale

LinkedIn è diventata un’importante vetrina di personal branding. Una parola che, come si può evincere, sta a significare un mondo. Ossia la possibilità di valorizzarsi, come se foste voi stessi un marchio da far emergere e pubblicizzare. Ecco perché è bene seguire alcuni trucchi per curare nei minimi dettagli ogni singolo elemento dell’account, per mostrarsi al meglio ed acquisire nuovi collegamenti.

linkedin 20221215 cellulari.it
LinkedIn (Unsplash)

La prima cosa da fare, che è anche la prima che balza all’occhio delle altre persone, è scegliere un’immagine del profilo che sia il più possibile di qualità, con una buona illuminazione e uno sfondo neutro. Evitate selfie o foto di gruppo. Poi si passa al summary, che spunta subito sotto il nome e cognome e consiste in un paio di righe di riassunto. Potete inserire uno slogan o le vostre peculiarità/passioni.

Elemento fondamentale le esperienze lavorative. Come in un buon CV, vi consigliamo di inserire solo quelle più attinenti a ciò che volete fare, con anche la descrizione ad avvalorare le attività svolte. Stesso discorso per la formazione, in particolare se avete ottenuto premi o valutazioni da sottolineare. Infine c’è il riepilogo, una sorta di sunto dove potete inserire alcune informazioni che non avete potuto specificare prima. Altro elemento importante sono le referenze, che potete rendere pubbliche. Saranno gli altri utenti, possibilmente che conoscete e con cui avete lavorato/studiato, a confermarle.