Addio TikTok: bandita definitivamente l’app, non si potrà più usare

La sparizione totale di TikTok sembra essere alle porte, e niente e nessuno potrà impedirlo questa volta. Chi vuole che venga bannata, e come farà ByteDance ad impedirlo?

Il debutto dell’app di video brevi più famosa di sempre è stato un colpo di fulmine per molti di noi, gli stessi che si sono innamorati delle sue funzionalità e del fatto che fosse molto intuitiva da usare. Questo, dunque, ha permesso alla compagnia che la ha sviluppata di ottenere un successo strepitoso.

tiktok ban
Il ban di TikTok è arrivato – Cellulari.it

L’ascesa di TikTok è stata più che rapida, e proviene dal 2020 in pratica. Fra controversie e problemi di ogni genere, comunque sia ha saputo distinguersi per le innumerevoli impostazioni che la hanno resa nota a tutti noi in poco tempo. Infatti, è difficile pensare che esista qualcuno che ancora non la utilizzi. Perché mai non dovremmo usarla dopotutto? Quello che mette a disposizione non ha limitazioni.

TikTok sul filo del rasoio: il ban è arrivato

Ma gli USA, che non hanno bevuto la storia dell’applicazione super famosa – per come la pensano loro si intende -, hanno indagato a fondo poiché completamente diffidenti dalle loro parole. Le indagini sono continuate a lungo, e nonostante non abbiano mai portato a nessun riscontro, beh, gli americani comunque sia hanno continuato a puntare il dito contro l’app, a tal punto da arrivare a compiere una azione più che assurda.

tiktok ban 1
Non si salverà questa volta – Cellulari.it

A partire dal 14 dicembre, il Senato degli USA ha approvato una nuova legge che prende il nome di “No TikTok on Government Devices Act“, che vuole impedire ai dipendenti federali di utilizzare il social sui dispositivi del governo. Eh sì, avete capito più che bene: entro la fine del 2022, TikTok potrebbe subire un ban completo negli USA, portando i dipendenti statali a doverlo cancellare qualora volessero mantenere il posto di lavoro intatto.

Ma non è tutto, perché un’altra legge federale prevede di bandire l’app direttamente da ogni singolo dispositivo posseduto dal comune cittadino americano. Sarebbe l’idea del deputato Mike Gallagher e del senatore Marco Rubio, che vorrebbero “bloccare e vietare tutte le transazioni da qualsiasi società di social media in Cina o sotto la sua influenza, Russia e molti altri Paesi stranieri preoccupanti”.

Byte Dance, che ovviamente segue le situazioni con paura e esitazione, ci riferisce che queste mosse sono dovure ad una chiara disinformazione e irresponsabilità da parte dei politici. Le finte polemiche sono quelle che stanno portando avanti queste inutili diatribe: “Siamo preoccupati, così tanti Stati stanno saltando sul carro per attuare politiche basate su falsità infondate che non faranno nulla per far avanzare la sicurezza nazionale degli Stati Uniti“.