Le canzoni più ascoltate dentro a uno scontrino? L’idea non è poi così assurda: ecco come fare

L’ultima mania dei social è la condivisione degli scontrini musicali. Se anche voi ne desiderate uno, vi spieghiamo come impaginare le canzoni più ascoltate in modo molto particolare

Canzoni più ascoltate scontrini
Come trasformare le canzoni musicali in scontrini (Unsplash)

La tecnologia non è nuova a sperimentazioni alquanto stravaganti e particolari, avendo anzi più volte intrecciato idee e oggetti apparentemente agli antipodi od addirittura inavvicinabili. Prendete il caso degli scontrini, una moda esplosa soprattutto sui social: chi è avvezzo alla navigazione sulle piattaforme digitali più diffuse sul web, avrà certamente notato la condivisione di immagini ritraenti uno dei pezzi di carta più diffusi al mondo. Ma anziché cibo, vestiti o qualsiasi altro elemento del commercio al dettaglio, sembrerebbe esserci addirittura uno scontrino per le canzoni. Strano, non è vero?

L’idea sembrerebbe esser stata lanciata dall’account Instagram @albumreceipts, colui che per primo ha immaginato l’impaginazione delle trackist degli album sotto forma di scontrino, con tanto di descrizioni al “dettaglio” come i minuti dei singoli brani e il minutaggio relativo alla riproduzione dell’intero album. L’idea ha avuto talmente sul successo che è diventata di dominio pubblico, innescando una vera e propria baraonda di scontrini a tema musicale.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Bitcoin, il processo da 64 miliardi di dollari svela l’identità del creatore della criptovaluta

Come trasformare le canzoni più ascoltate in uno scontrino musicale

Canzoni più ascoltate scontrini
L’ideatore delle canzoni più ascoltate trasformate in…scontrini (Screenshot Instagram)

Se anche voi volete crearne uno, vi suggeriamo di tener d’occhio una piattaforma che permetterà di trasformare le vostre canzoni preferite in dei veri e propri scontrini. Il suo nome è Receiptify e richiede giusto qualche passaggio: si dovrà innanzitutto accedere al sito ufficiale ed effettuare il login con uno degli account musicali supportati dalla piattaforma (Apple Music, Spotify e Last.fm, insomma quelli maggiormente utilizzati dal grande pubblico). Non potrete tuttavia decidere quale canzone impaginare dentro allo scontrino: sarà uno speciale algoritmo a scegliere per voi, selezionando le tracklist più ascoltate dall’utente in un arco temporale compreso tra un mese, sei mesi o da quando è stato aperto l’account.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Netflix e Amazon Alexa insieme per una partnership che semplificherà la vita agli utenti

A questo punto, la piattaforma genererà in automatico lo scontrino, mostrando l’elenco dei dieci brani maggiormente riprodotti nel periodo scelto, con tanto di nome e durata del brano. E poi via alla condivisione sui social.