L’addio di Android Auto su smartphone non convince: utenti sul piede di guerra

L’eliminazione di Android Auto su smartphone aggiornati ad Android 12 ha scatenato commenti negativi da parte degli utenti, che puntano il dito contro la modalità guida di Google Assistant

Android Auto smartphone modalità guida Assistant
Google e le critiche sulla modalità guida di Assistant (AdobeStock)

Android 12 ha portato in dote grossi cambiamenti estetici e funzionali sugli smartphone e i tablet che lo supporteranno, seppur non tutte le modifiche introdotte da Google sono riuscite a cogliere effettivamente il segno. Tra le aggiunte più discusse figura infatti l’impossibilità di utilizzare Android Auto su smartphone, fattore quest’ultimo che Big G ha voluto rimpiazzare con la modalità guida di Google Assistant, nell’ottica di un potenziamento (e perché no, utilizzo maggiore) dell’assistente virtuale del gigante di Mountain View.

Ma come tutte le cose, anche gli elementi di novità possono non convincere integralmente, in special modo se meno “aperti” e pratici. E così non appare infrequente imbattersi in critiche verso l’ultima sperimentazione di Google, con gli utenti di Reddit che hanno tacciato la modalità guida di Assistant come “poco sicura e lenta“. Tutt’altra pasta rispetto ad Android Auto su smartphone, che permetteva appunto di replicare tutte le peculiarità distintive della piattaforma introdotta da Big G direttamente su un dispositivo mobile e senza perciò dover passare necessariamente da un sistema di infotainment presente all’interno dell’auto. Anche perché non tutte le autovetture sono compatibili con Android Auto.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Apple, foschi presagi: grave intoppo nello sviluppo degli iPhone 14

Le critiche alla modalità guida di Google Assistant

A ciò si assomma un ulteriore svantaggio: la modalità guida di Google Assistant non è mai approdata ufficialmente nel nostro territorio. Se poi si aggiungono i commenti non troppo positivi degli utenti, ecco che la mossa di Big G è ancora lungi dal far breccia. Qualcun altro, ad esempio, lamenta la sussistenza di alcuni bug nella ricordata modalità, giacché le opzioni e le funzioni non sempre reagiscono come previsto e talvolta sono pure difficili da utilizzare.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Android 12 anche su Xiaomi, questi i prossimi device a ricevere l’update

A beneficio di una migliore chiarezza espositiva, bisogna ricordare che le novità introdotte da Google con Android 12 non incidono ovviamente su coloro i quali sono in possesso di un veicolo con supporto al sistema di infotainment Android Auto. Considerato che la modalità guida è stata introdotta nella primavera del 2019, ci aspettiamo prossime migliorie importanti da parte di Big G, soprattutto alla luce della scelta adottata con la versione numero dodici del “robottino verde”. Ma qualche utente è pronto a scommettere sul clamoroso ritorno di Android Auto su smartphone. Difficilissimo, è vero, ma in assoluto non impossibile considerando l’imprevedibilità tipica di Google.