iPhone, Apple rivela 6 app con virus: il segreto per evitarle

app store
App Store, prezzi in aumento in alcuni paesi (AdobeStock)

iPhone, Apple ha individuato e stanato ben 6 app che erano infette con un virus. Tutte avevano una caratteristica in comune.

iPhone è uno degli smartphone più amati e apprezzati di Italia e del mondo, e anche per tanti motivi. Lo smartphone di Apple infatti è comunemente apprezzato, tra le altre cose, soprattutto per l’ecosistema proprietario della mela, che garantisce un’ottimizzazione per ogni singolo terminale e modello che sarebbe impossibile per dei sistemi operativi più aperti. In tanti sono certi, inoltre, che acquistando un prodotto Apple avranno la garanzia totale che nessun virus potrà mai colpirli, dato che tutto quello che circola sull’App Store è approvato e sondato dalla casa madre. E questo è certamente vero, ma sempre più spesso ci sono delle applicazioni che riescono ad aggirare i controlli automatici e a fregare l’utente finale. Con risultati molto costosi.

LEGGI ANCHE —> Hackers come Robin Hood: malware per rubare ai ricchi e dare ai poveri

iPhone, Apple rivela 6 app con virus: il segreto per evitarle

Virus cellulare (via Adobe)

Apple ha individuato ben sei applicazioni presenti nell’App Store che erano contaminate da dei virus informatici. Non sono state rilasciati i nomi delle applicazioni in questione, ma tutte avevano dei protocolli complessi per evitare i meccanismi di sicurezza e di controllo di Apple per l’approvazione. Tutte però avevano una cosa in comune, ovvero erano delle applicazioni che, sulla cara, promettevano di far installare Adobe Flash Player sullo smartphone. Parliamo di un programma che è ormai obsoleto e che non viene più utilizzato da nessuno, ma non tutti lo sanno. Ed ecco che qualcuno ci casca. Il nostro consiglio e evitare applicazioni o link che vi fanno installare Adobe Flash Player, dato che quasi certamente sono delle trappole per utenti con poca dimestichezza. E qualora avesse utilizzato applicazioni simili in questi giorni, cancellatele subito e fate una profonda pulizia del vostro smartphone.

LEGGI ANCHE —> App Immuni, superati i 9,1 milioni di download: il 73% arriva da Android