iPhone 5S immortale: vince un concorso e supera anche i modelli più costosi

iPhone 5S così vecchio ma ancora attuale e…vincente. Lo storico smartphone di Apple vince un concorso in barba ai modelli più costosi.

iPhone 5S fotocamera premio
iPhone 5S vecchio e vincente (PixaBay)

Siamo sempre soliti cambiare smartphone e puntar dritti sul nuovo che avanza, convinti della bontà delle migliorie e del salto generazionale offerto dai componenti più recenti. Eppure, spesso e volentieri ci si dimentica che nell’uso quotidiano assumono preponderanza anche aspetti che vanno ben oltre la potenza del processore e il numero di megapixel, chiamando all’appello forse una delle caratteristiche più importanti in senso assoluto: la praticità. Quella feature che ha da sempre caratterizzato l’iPhone 5S e che, otto anni dopo il suo debutto commerciale, gli ha permesso di classificarsi al terzo posto in uno speciale concorso, ottenendo la medaglia di bronzo.

Ma riannodiamo le fila del discorso a beneficio di una maggiore chiarezza espositiva. Ogni anno viene celebrato l’iPhone Photography Awards, una competizione che mette a confronto le migliori fotografie immortalate con uno smartphone della “mela” e premia quella giudicata all’unisono come la più distintiva e particolare. E se pensate che il podio sia stato dominato da utenti in possesso dell’iPhone 12 Pro Max – ad oggi il miglior dispositivo mobile mai prodotto da Apple, in attesa del debutto di iPhone 13 – vi sbagliate di grosso. Sì, perché la graduatoria finale ha visto la presenza di nientepopodimeno che…l’iPhone 5S.

LEGGI ANCHE >>> Apple sperimenta ancora: il nuovo iPhone 14 Pro sarà indistruttibile

La spettacolare foto di Diego Moreno e del suo iPhone 5S

iPhone 5S fotocamera premio
La profonda foto immortalata dall’iPhone 5S (Fonte Immagine by Diego Moreno)

Impossibile? Macché. E’ vero che la fotocamera dello storico smartphone di Apple non può esser in alcun modo raffrontata con quella dei più recenti modelli, e lungi da noi tentare mirabolanti confronti od addirittura asserire che non esistono differenze alcune tra l’iPhone 5S – vecchio di ormai otto anni – e l’iPhone 12 Pro Max. Semplicemente, ci sono delle fotografie in cui non conta l’illuminazione o la risoluzione, ma la posa, il contesto e il significato. E quella immortalata dall’iPhone 5S condensa giustamente tutt’e tre gli aspetti.

Si tratta di una foto senza dubbio particolare. Intitolata “Il Guardiano”, raffigura il mezzo busto di un ragazzino con il volto debolmente illuminato a metà dalla luce. La particolarità dello scatto è che il soggetto viene immortalato mentre stringe tra le labbra una sorta di bulbo oculare. I significati di una tale foto sono certamente molteplici ed è per questo che assume poca importanza la qualità fotografica, la risoluzione o l’esposizione.

LEGGI ANCHE >>> Green Pass, il call center è irraggiungibile: travolto da un’ondata di richieste

L’iPhone 12 Pro Max avrebbe fatto di meglio? Certamente sì, ma quel che conta è la fotografia in sé stessa e quella immortalata dall’iPhone 5S – finito al terzo posto nella speciale categoria “Bambini” del concorso di cui s’è fatto cenno prima – ha senz’altro un significato così profondo e incisivo da meritare soltanto gli applausi. Con buona pace di chi cerca i megapixel od altre mirabolanti caratteristiche delle nuove fotocamere degli smartphone.