iPhone 12 Pro, benchmark ambigui sulle prestazioni del nuovo smartphone

iPhone 12 Pro
iPhone 12 Pro

iPhone 12 Pro, escono i primi benchmark sul nuovo smartphone targato Apple e i risultati sono contrastanti.

L’evento più atteso dagli appassionati di tecnologia, si è consumato martedì sera ora italiana, quando il gigante di Cupertino a tolto i veli dalla nuova generazione di iPhone. La presentazione ha decantato tutte le nuove caratteristiche dei modelli proposti. Ricordiamo Apple ha scelto di declinarlo in quattro varianti: il nuovo iPhone 12 mini, il classico iPhone 12 e poi le varianti Pro e Pro Max.

I primi rilevamenti effettuati online però hanno registrato dati contrastanti, soprattutto nei test effettuati in single-core e in multi-core. In molti si aspettavano dati migliori, ma globalmente il miglioramento è comunque reale.

POTREBBE INTERESSARTI —> Chili gratis ma con pubblicità, in arrivo la sezione AVOD: i dettagli

iPhone 12 lidar
iPhone 12 Pro e Pro Max

IPhone 12 Pro, prestazioni differenti in single-core e multi-core

Guardando nello specifico le prestazioni registrate su Geekbench, emergono intanto i dati sulla quantità di RAM presente nei nuovi iPhone 12. La versione Pro e Pro Max è dotata di 6 gigabyte di RAM che accompagnano il nuovo processore A14 Bionic, costruito con processo produttivo a 5 nanometri. Il test in single-core ha prodotto un risultato di 1590, incrementando del 18% le prestazioni del precedente A13.

La prova in multi-core ha invece prodotto risultati nettamente diversi. I due smartphone hanno raggiunto quota 3129 punti, il 9% in meno rispetto agli iPhone 11 Pro, nonostante le dichiarazioni trionfalistiche di Apple, che parlava di un 50% in più di potenza rispetto a tutti gli altri processori sul mercato. In realtà è probabile che il risultato sia stato inficiato dal softare utilizzato. Attualmente iOs 14 è ancora  fermo alla prima distribuzione, mentre i nuovi prodotti Apple saranno venduti sul mercato insieme al nuovo aggiornamento 14.1: a quel punto potremo capire le reali potenzialità dei nuovi gioielli di Cupertino.

POTREBBE INTERESSARTI —> Chili gratis ma con pubblicità, in arrivo la sezione AVOD: i dettagli