iPad Mini 6, rivoluzione design: sarà davvero così?

Appare in rete una immagine render di iPad Mini 6 impreziosito da un design nuovo di zecca. I dubbi tuttavia non mancano.

iPad Mini 6 come sarà
I dubbi sull’aspetto estetico di iPad Mini 6 (AdobeStock)

Apple non si è ancora pronunciata sulla rinnovata line-up di tablet 2021 e tale mancanza sta inevitabilmente prestando il fianco ad indiscrezioni a volte anche antitetiche. Sebbene sia pressoché scontato il debutto degli iPad Pro 2021 – di cui sappiamo peraltro anche gran parte delle caratteristiche distintive – appare invece quantomeno dubbia la presentazione di un nuovo esponente destinato a rimpolpare la gamma targata Mini. I rumors in merito sono piuttosto confusionari, spaziando tra secche smentite e novità risicatissime. Un ping pong destinato a trovar spazio sul web nei prossimi giorni, anche grazie ad una voce diametralmente antitetica rispetto alle precedenti e perciò ancora tutta da confermare.

La redazione di Gizmochina è infatti entrata in possesso di alcune immagini relative al presunto iPad Mini 6 e le argomentazioni sono già molteplici. I render visualizzabili di seguito mostrano un design senza dubbio apprezzabile, giacché di senso diverso rispetto al passato. Più che al vecchio iPad Air 3, il piccolo tablet griffato Apple potrebbe invece guardare alla gamma Pro, stante la presenza di cornici assottigliate ed omogenee. Via dunque l’obsoleto tasto home centrale – verosimilmente posizionato sul dorsale, come sul recente iPad Air 4 – per far posto ad un frontale pulitissimo e minimale.

POTREBBE INTERESSARTI>>>iPhone 13 Pro, ecco tutti i benefici del nuovo display ProMotion a 120Hz

La vera musa ispiratrice

iPad Mini 6 render
un render di iPad Mini 6. Troppo bello per essere vero? (Credit: Gizmochina)

Come ribadito qualche riga addietro, non siamo certi della veridicità della fonte e a tale stregua i dubbi non mancano. Impostato in questo modo, iPad Mini 6 potrebbe rosicchiare le quote mercato dell’iPad più tradizionale: l’eliminazione del touch ID contribuirà infatti a far lievitare ulteriormente le dimensioni del display, ma anche a metter in atto dei costi di produzione assai più incisivi, complice anche una ingegnerizzazione più difficoltosa a causa degli ingombri ridotti del dispositivo.

POTREBBE INTERESSARTI>>>Samsung iTest: et voilà, ci si ritrova dentro un iPhone

Semmai troverà conferma un rinnovamento della gamma Mini, è più plausibile ritenere che la musa ispiratrice del piccolo tablet sia proprio il vecchio iPad Air 3, così come d’altronde caldeggiato in precedenza dall’affidabile Mac Otakara. Il salto generazionale sarebbe ugualmente rispettato, stante la presenza di un display più grande – nello specifico 8,4 pollici – e processore sensibilmente più potente (l’Apple A12 Bionic, od in alternativa quello utilizzato sulla linea iPhone). Un iPad Air 3 in miniatura, verrebbe da dire, con il quale Apple intende rilanciare il settore dei tablet più piccoli. Sarà davvero così? Lo scopriremo presto, forse già nei prossimi giorni.