iOS, gli update automatici arrivano in ritardo: Apple ha spiegato il motivo

Se avete attivato gli update automatici di iOS, avrete notato che spesso arrivano in ritardo. Apple stessa ha spiegato il motivo

Solamente poche settimane fa, Apple ha rilasciato l’aggiornamento del suo software di sistema iOS alla versione 15.4. Diverse le novità introdotte, a partire dal Face ID utilizzabile con la mascherina e il Green Pass salvabile direttamente nel Wallet.

ios update 20220331 cellulari.it
Gli utenti Apple con gli aggiornamenti automatici attivi hanno notato ritardi con il rilascio delle ultime versioni di iOS (Adobe Stock)

Diversi utenti hanno però notato un problema, legato all’abilitazione del sistema di aggiornamento automatico. Nello specifico, chi ha deciso di affidarsi a questa funzione ha dovuto rispettare tempistiche molto più allungate rispetto a chi ha proceduto manualmente. Un fenomeno ormai diffuso, ma per quale motivo succede ciò? A spiegarlo il vicepresidente senior del reparto software di Apple Craig Federichi.

iOS, ecco perché gli aggiornamenti automatici arrivano in ritardo

ios update 20220331 cellulari.it
Ne ha parlato l’esperto Craig Federichi, fornendo spiegazioni su quello che succede quando avviene un nuovo rollout globale (Adobe Stock)

Se anche voi avete attivato gli aggiornamenti automatici di iOS, sicuramente avrete notato che gli update dei software di sistema arrivano in ritardo rispetto alle tempistiche di base della feature manuale. Addirittura capita di dover aspettare settimane in più prima che la nuova versione venga notificata all’utente. Ne ha parlato il vicepresidente senior del reparto software di Apple Craig Federichi. 

Intervistato ai microfoni di MacRumors, quest’ultimo ha voluto sottolineare come di norma il sistema di aggiornamento automatico impieghi da 1 a 4 settimane per poter scaricare ed installare la più recente versione del software di sistema. La velocità è collegata al feedback che viene inviato ad Apple dagli “early adopter”, ossia coloro che hanno installato la build di iOS più recente.

Ed è proprio per questo processo che, molto spesso, viene rallentata il rollout del firmare in automatico. Al tempo stesso, l’idea è quella di contrastare eventuali bug di sistema, non rilasciando immediatamente l’update. Dunque un metodo per preservare gli utenti con meno esperienza da problematiche varie. Questa almeno è la versione spiegata da Craig Federichi. Se volete scaricare subito gli update, vi consigliamo di disattivare il sistema automatico.