iOS 16, iPadOS 16, macOS 13, watchOS 9 e tvOS 16: già disponibili le beta 2

Nelle scorse ore, Apple ha rilasciato le varie versioni beta 2 di iOS 16, iPadOS 16, macOS 13, watchOS 9 e tvOS 16. Ecco tutte le principali novità apportate ai sistemi operativi

Dopo la presentazione delle prime funzionalità avvenuta nelle settimane scorse, ora l’attesa è per il rollout globale (previsto per settembre). Apple vuole fare le cose in grande coi suoi nuovi sistemi operativi, sia per iPhone ed iPad che per i vari Mac, Apple Watch ed Apple TV. Continuano a rincorrersi rumor ed indiscrezioni a riguardo, in merito a quelle che potrebbero essere le funzionalità pensate dall’azienda californiana.

ios 16 20220623 cellulari.it
Manca sempre meno al rilascio dei nuovi sistemi operativi da parte di Apple, già disponibili nella beta 2 per developer (Adobe Stock)

Nell’attesa, è partito poche ore fa il rollout della versione beta 2 dei vari software di sistema presenti nei device dell’ecosistema Apple. Ricordiamo che sono dedicate ai soli sviluppatori, mentre per le beta pubbliche sarà necessario attendere presumibilmente fino a luglio (in concomitanza con la beta 3 per i developer).

Le novità rilasciate da Apple con la beta 2 dei software di sistema

ios 16 20220623 cellulari.it
Tutte le principali novità (Adobe Stock)

Grazie a questa major release di Apple, possiamo accedere ad alcune delle principali novità pensate per iOS 16, iPadOS 16, macOS 13, watchOS 9 e tvOS 16. Innanzitutto la schermata di blocco, pensata per offrire un effetto multilivello con i soggetti intorno all’ora. Così da creare una sorta di effetto tridimensionale. Anche il font e il colore dell’ora potranno essere modificati e personalizzati. Insieme all’inserimento dei widget, un po’ come già visto su Apple Watch. Le notifiche appariranno invece nella parte inferiore del display.

Per ciò che riguarda iPadOS 16 e macOS 13, invece, la principale modifica riguarda Stage Manager. La feature garantirà un nuovo metodo per fare multitasking, quando si hanno diverse finestre sovrapposte. E poi accorgimenti riguardanti Mail, Safari con Tab Groups, l’app Meteo, Live Test, Reference Mode e il Display Zoom. 

Se volete procedere con il download, bisogna installare il software scelto in modalità OTA. Bisogna avere almeno il 20% di autonomia disponibile, oppure attaccare il dispositivo ad una presa elettrica nel corso dell’installazione. Gli Apple Watch richiedono invece almeno il 50% di ricarica. Vi consigliamo di effettuare un backup prima del processo di download, così da essere sicuri di non perdere alcun dato.