Instagram contro il repost dei contenuti di TikTok: arriva nuovo algoritmo

Con un recente aggiornamento dei propri algoritmi, Instagram si scaglia contro gli utenti che repostano i contenuti di TikTok

instagram tiktok
Instagram ha deciso di avviare una maxi campagna contro il fenomeno del freebooting (Adobe Stock)

Ormai qualche mese fa, Instagram ha deciso di integrare al proprio social network una nuova funzione: i Reels. Si tratta di brevi video verticali di massimo 30 secondi, con una sezione dedicata a scorrimento verticale. Il riferimento non può che essere a TikTok, vero e proprio fenomeno sociale esploso ormai più di un anno fa.

Una pratica che gli utenti hanno imparato ad utilizzare è quella del “freebooting“: repostare un video registrato su TikTok anche nei Reels di Instagram. Il che vuol dire, doppio del profitto con la metà del lavoro. Il social network di Zuckeberg si è accorto da tempo di questa strategia, e ha quindi deciso di agire di conseguenza con modifiche ai propri algoritmi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook contro le fake news su Covid e vaccini: in arrivo nuove misure

Instagram, la mossa anti repost di TikTok

facebook instagram
La mossa anti freebooting prenderà di mira tutti coloro che repostano i video di TikTok nei Reels (Getty Images)

Per evitare che gli utenti repostino i contenuti di TikTok nei Reels, Instagram ha deciso di apportare alcune modifiche ai propri algoritmi per individuare sin da subito i “furbetti” che applicano la pratica del “freebooting”. A riferirlo un portavoce del social network, che ha spiegato come con un’indagine abbia evidenziato un discontento degli utenti a causa dei propri contenuti che vengono riciclati senza il consenso su altre app. Ma non solo, anche strategicamente parlando per Instagram il freebooting è controproducente: si può parlare di una sorta di pubblicità gratuita a TikTok.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Redmi K40, c’è la conferma: ecco quando arriverà lo smartphone cinese

I mini video pubblicati sulla piattaforma cinese, infatti, quando ricondivisi hanno un watermark con il logo dell’app e il nome dell’utente. La nuova campagna portata avanti da Instagram comprende anche alcuni avvisi su @creators, l’account dedicato proprio ai creatori di contenuti. Ora questi ultimi verranno sollecitati a pubblicare esclusivamente video originali e non disponibili su qualsiasi altra piattaforma. Possibile addirittura che i video freebootati da TikTok vengano rimossi direttamente dall’assistenza virtuale e dai bot che ogni giorno controllano ciò che viene pubblicato.