Il nuovo corso di Twitter secondo Elon Musk: commissioni in arrivo per alcuni utenti?

Dopo l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk, il social network potrebbe cambiare con diverse novità, tra cui soprattutto l’arrivo di una commissione per alcune tipologie di utenti

Come cambierà Twitter dopo la recente acquisizione da parte di Elon Musk? È questa la domanda più ricorrente che serpeggia sulla rete, nella consapevolezza che la mossa voluta fortemente dal filantropico imprenditore – proprietario, tra gli altri, di Tesla – potrebbe lasciar il segno ad uno dei social network più diffusi e amati in tutto il mondo, rivoluzionandone le meccaniche.

In questo senso, erano emersi alcuni spifferi in merito a un cambio di rotta che avrebbe portato Twitter a diventare un social network a pagamento. In realtà, questa notizia è stata seccamente smentita dallo stesso Elon Musk, anche se i rumors dei giorni scorsi non possono dirsi completamente fuorvianti. Infatti, per stessa ammissione del patron di Tesla e SpaceX, che ha sborsato la bellezza di 44 milioni di dollari sull’unghia per accaparrarsi il controllo del social network che “cinguetta”, Twitter potrebbe diventare a pagamento per gli utenti commerciali e governativi.

Nell’immaginario di Elon Musk, il nuovo Twitter potrebbe quindi diversificare la propria offerta in base alla tipologia di utenti target. “Resterà sempre gratuito per gli utenti occasionali”, ha voluto precisare senza troppi indugi l’imprenditore, ma allo stesso tempo potrebbe richiedere un “leggero costo per gli utenti commerciali e governativi”. Una mossa, quest’ultima, strettamente correlata all’intenzione di Musk di far di rendere Twitter privato.

Il Twitter di Elon Musk: modifiche al programma di abbonamento Twitter Blue

Twitter Elon Musk
Le possibili modifiche all’abbonamento Twitter Blue (Getty Images)

Questa commissione che il social network potrebbe richiedere ad utenti commerciali e governativi costituirebbe un primo tentativo di aumentare le entrate della piattaforma, che nel corso degli anni è stata sovrastata in quanto a ricavi da competitors come Meta. Nel nuovo corso di Twitter targato Elon Musk, potrebbe anche materializzarsi in futuro una monetizzazione dei tweet virali.

Vedremo dunque quali saranno nel prosieguo i progetti in cantiere da parte dell’imprenditore, che in una serie di tweet (poi cancellati senza troppi indugi) aveva abbozzato, nel senso letterale del termine, alcune modifiche che potrebbero coinvolgere Twitter, tra cui la possibilità di pagare con il dogecoin della criptovaluta, divieto di pubblicità e una rivisitazione del servizio di abbonamento Twitter Blue. Staremo a vedere.