Il browser Brave inaugura il suo Privacy Hub per iOS

Brave è un browser open-source multipiattaforma specializzato nella protezione della privacy, basato sul progetto Chromium. Il browser è stato ideato e annunciato dal creatore di JavaScript e cofondatore di Mozilla, Brendan Eich. È disponibile per Windows, macOS, Linux, Android e iOS.

Brave Browser 20220522 cell
Brave Browser – Adobe Stock

Per quanto riguarda la applicazione presente per il sistema operativo iOS, Brave ha effettuato un aggiornamento aggiungendo una nuova funzione, chiamata Privacy Hub, la quale mostra all’utente un riepilogo dei tracker che vengono bloccati per alcuni siti specifici o in un determinato intervallo di tempo.

Il nuovo Privacy Hub, già alla sua versione 1.38, è simile al Rapporto sulla Privacy di Safari, ed è progettato appositamente per istruire gli utenti sui tracker e su altre minacce alla privacy utente che sono bloccate da Brave.

Privacy Hub, una protezione in più anche dal fingerprinting

Privacy Hub 20220522 cell
Privacy Hub – Adobe Stock

L’aggiornamento di Privacy Hub per iOS protegge anche in maniera più importante contro il fingerprinting. Il fingerprinting è una tecnica utilizzata per identificare e tracciare le persone combinando più semi-identificatori (lievi differenze del browser di ciascuna persona, come la dimensione della finestra del browser o i dettagli dell’hardware del computer) e combinandoli in un unico identificatore univoco.

Ora il browser Brave per iOS protegge dal fingerprinting aggiungendo piccole quantità di randomizzazione alle API fingerprintable invece di disabilitarle, il che può danneggiare i siti Web, rendendo l’esperienza del browser più fluida e privata.

Inoltre, Brave ha aggiunto un visualizzatore di certificati alla sua app iOS, consentendo agli utenti di confermare che stanno visitando un sito reale e non una copia contraffatta. Per visualizzare il certificato di una pagina, gli utenti possono toccare l’icona del lucchetto nella barra degli indirizzi web e possono quindi verificare se un certificato è valido o revocato, attendibile o meno o conforme (o meno) agli standard.

Brave ha guadagnato slancio e popolarità negli ultimi anni per la sua attenzione alla privacy. L’anno scorso, il browser Brave ha abbandonato Google come motore di ricerca predefinito e lo ha sostituito con Brave Search, più orientato alla privacy, che utilizza un indice indipendente e non tiene traccia degli utenti o delle loro ricerche. Brave per iOS è un download gratuito dall’App Store.

Il motore di ricerca Brave Search è stato sviluppato da Brave e impostato come motore di ricerca predefinito per il browser Brave negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia e Germania a partire dal mese di ottobre del 2021.