Huawei AITO M5, il SUV con HarmonyOS e 1.200 km di autonomia

Dalla collaborazione con Seres nasce Huawei AITO M5, il SUV animato dalla piattaforma HarmonyOS pronto a sfidare Tesla Model Y

Huawei AITO M5
L’auto di Huawei in collaborazione con Seres (Screenshot YouTube)

Huawei sta guardando con interesse al settore automotive, un mercato particolarmente redditizio se è vero che anche Apple pare aver già serrato le fila per portare sul mercato la sua prima autovettura elettrica a guida totalmente autonoma. A differenza del rivale di Cupertino, la love story tra il mondo delle quattro ruote e la società di Shenzhen si atteggia più a preziosa opportunità per consolidare l’ecosistema Huawei (e in particolar modo le tecnologie del sodalizio cinese) in un segmento con notevolissimi margini di profitto.

In questo senso va inquadrata la patnership con il produttore di componenti e veicoli elettrici Seres: dopo il successo di SF5, prima automobile ad essere animata dalle tecnologie Huawei, i due brand hanno stretto un accordo sinergico presentando ufficialmente (anche questa volta in Cina) il nuovo marchio denominato “AITO“, l’acronimo di Adding Intelligence To Auto. Sotto questa insegna andrà quindi a confluire il lavoro congiunto di Seres e Huawei e il primo modello del nuovo corso ha già guadagnato da qualche ora tutti i crismi dell’ufficialità.

Si tratta di AITO M5, un SUV di lunghezza di 4.770 mm e passo di 2.880 mm sviluppato dalle due aziende partendo dalla piattaforma Seres REEV (Range-Extended Electric Vehicle): è dotato di un propulsore a benzina quattro cilindri turbo da 1,5 litri che eroga 125 CV e ha la funzione di ricaricare la batteria da 200 kWh quando necessario.

Disponibile nelle varianti con sola trazione posteriore e trazione integrale, il modello di punta mette nel mirino Tesla Model Y per via di prestazioni ragguardevolissime, sia in termini di potenza massima (365 kW) che di autonomia (oltre 1.200 km secondo il ciclo NEDC). Avveniristico è anche l’abitacolo, impreziosito da un’enorme display touchscreen da 15,6 pollici per infotainment e uno schermo da 10,4 pollici per la strumentazione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nuova truffa su WhatsApp: fate attenzione ai messaggi che provengono da numeri sconosciuti

Huawei AITO M5: spicca ancora HarmonyOS

Huawei AITO M5
L’interno di Huawei AITO M5 (Screenshot YouTube)

Se la parte auto è stata curata da Seres, Huawei ha invece messo la firma sul software e, come prerogativa del brand cinese, ci sarà a bordo il sistema operativo proprietario HarmonyOS, rifinito per l’occasione con diverse funzionalità smart, tra cui radar e di sensori ad ultrasuoni per la guida assistita di livello 2, assistente vocale Celia, riconoscimento facciale tridimensionale, sistema di rilevamento della stanchezza del conducente e l’accesso automatico attraverso login tramite Huawei ID, il che darà modo ai possessori di sbloccare l’auto tramite smartphone o smartwatch.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> OnePlus 10 Pro, cosa sapere sul nuovo smartphone top di gamma 2022

La prima auto firmata Huawei e Seres sarà disponibile in Cina a partire dal prossimo mese di febbraio: i prezzi partiranno da 250.000 yuan (circa 35.000 euro) per la versione con trazione posteriore e da 280.000 yuan (circa 39.000 euro) per la variante AWD.