Google TV renderà Netflix e altri servizi automatici? Tutto sull’ultimo progetto

Secondo quanto emerso nelle scorse ore, Google TV potrebbe presto offrire accessi automatici ai principali servizi di streaming in abbonamento disponibili. Già al momento dell’installazione

La notizia è stata riportata da 9to5Google in anteprima. Sembra che Big G voglia compiere uno step successivo per la consacrazione di Google TV, offrendo maggiori benefici alla propria utenza. L’idea è di garantire accessi automatici ai principali servizi in abbonamento, già dal momento dell’installazione.

google tv 20220702 cellulari.it
Con Google TV molto probabilmente si potrà presto automatizzare l’accesso a tutti i principali servizi in abbonamento (Adobe Stock)

Gli esperti hanno notato alcuni indizi nel codice dell’ultima versione dell’app.Verranno installate anche app per i tuoi abbonamenti. Le informazioni sull’app dai dispositivi collegati al tuo account Google verranno utilizzate per configurare e accedere a queste app sulla tua TVsi legge.

Google TV, ecco tutte le novità di accesso automatico in arrivo

google tv 20220702 cellulari.it
Sono stati trovati indizi nel codice dell’ultima versione dell’app. Ecco tutto quello che c’è da sapere a riguardo (Unsplash)

Ma in che modo questa funzione entrerà a far parte di Google TV? Secondo quanto rilevato dagli esperti di 9to5Google, con ogni probabilità verranno raccolte tutte le credenziali archiviate nell’account Google, come nomi utente e password. Così si potrà compilare e accedere automaticamente ai vari servizi come Netflix, Spotify, giornali e altri abbonamenti. E anche le app verranno scaricate in automatico, così da non dover svolgere nessuna attività extra.

Un’automatizzazione del processo pensata per portare ancor più utenza dalla parte di Google. Soprattutto considerando la quantità sempre crescente di servizi in abbonamento che stanno nascendo. Un fenomeno che rende sempre più complicata la gestione, sia delle credenziali che delle applicazioni stesse. Se ci pensa direttamente Google con uno strumento di questo tipo, i vantaggi e benefici per l’utenza saranno molteplici e da non sottovalutare. Vedremo se da qui alle prossime settimane spunteranno ulteriori novità in tal senso. Le voci lasciano ben sperare, e gli indizi nel codice dell’app sono un punto a favore. Sarà ora compito di Big far capire le proprie intenzioni in merito a quello che potrebbe essere il futuro di Google TV, sia con questa feature che con altre aggiunte che potrebbero venire introdotte da qui alla fine dell’anno.