Google, svelato l’interno del nuovo Pixel 5 – VIDEO

Google lancia il nuovo Pixel 5. A pochi giorni dalla sua uscita in rete non mancano analisi del prodotto, di quello che offre e del suo interno

Pixel 5 ha da poco visto la luce nei mercati scelti dal colosso statunitense. Perciò alcuni degli appassionati che volevano finalmente possederlo sono riusciti ad accaparrarselo e, anche, chi lo ha analizzato a fondo.

Difatti sono state rese note fin da subito le prime segnalazioni di qualche problema, oltre che bug frequenti. Gli esperti di qualità fotografiche da smartphone DXOMARK non hanno molto apprezzato il risultato sfoderato dal nuovo Pixel 5.

Difatti nonostante i 120 punti totalizzati, si è posizionato alla posizione numero 14. Sul suo punteggio finale hanno influito molto, rispetto ai concorrenti, la presenza di 2 fotocamere soltanto e i 12 Mpixel dei sensori. Perciò molto inferiore rispetto alle aspettative il risultato del nuovo prodotto di Mountain View.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Google, Pixel 5 esaurito in Europa: scorte andate a ruba

Google, fortunatamente i problemi di Pixel 5 sono limitati

Google
Google l’interno di Pixel 5 (screenshot YouTube)

Inoltre sono pervenute alcune lamentale riguardo ad un errore nell’assemblaggio del display. Fortunatamente si parla di casi limitati che tuttavia possono scoraggiare qualche desideroso compratore del nuovo Pixel 5.

Nel video pubblicato da PBKreviews, il team conforta gli utenti dimostrando proprio che il problema dei display non si tratta altro che di difetti nella produzione. Pertanto solo per qualche modello isolato e non un errore di fabbricazione esteso.

Questo è avvalorato proprio dal lavoro che è stato effettuato per dividere schermo e dispositivo. Adesivo termorestringente molto resistente montato su un profilo standard. Inoltre non è presente un sistema di raffreddamento che stressa il device grazie all’utilizzo dello Snapdragon 765G, il quale produce una quantità di calore veramente limitata.

Infine, rispetto al modello precedente, non ha l’hardware di Radar Soli. Così facendo la possibilità dedicata alle altre componenti ha avuto decisamente più spazio d’ampliamento.

POTREBBE ANCHE INTERESSARTI >>> Google One, nuovo servizio di VPN in arrivo: il costo