Google Stadia, giochi in arrivo dal catalogo Ubisoft: i titoli

Google Stadia (screenshot)

Google Stadia presto si arricchirà con nuovi videogames, andando ad ampliare un catalogo che è abbastanza ricco già in questo momento.

Google Stadia è l’offerta che Big G ha presentato ormai mesi fa per fare concorrenza alle grandi aziende del mercato videoludico. L’azienda ha però deciso di rimettere tutto in discussione abbracciando completamente la strade del videogioco in streaming. Un po’ come Netflix o Amazon Prime Video, quindi, tramite abbonamento e poi costi aggiuntivi per l’acquisizione di alcuni giochi, potrete videogiocare a qualsiasi titolo presente nel catalogo di Stadia praticamente ovunque. Un modo economico per giocare senza dover spendere cifre importanti per comprare una console o un pc, risparmiando quindi centinaia di euro. La potenza di calcolo, infatti, ce la mette Google Stadia con i suoi tanti server dedicati, l’unica cosa di cui necessitate è una buona connessione ad internet, un controller compatibile e ovviamente l’abbonamento alla piattaforma firmata Big G.

LEGGI ANCHE –> Playstation 5 rivela la nuova dashboard e il PS Store rinnovato – VIDEO

Google Stadia, giochi in arrivo dal catalogo Ubisoft: i titoli

Google Stadia ha appena annunciato che tra poco il suo catalogo si arricchirà con tante nuove aggiunte. In particolare il servizio in streaming permetterà agli utenti di videogiocare con diversi titoli del parco Ubisoft. Abbiamo delle vecchie e importanti glorie, come ma anche titoli nuovi in procinto di uscire, che potranno così essere giocati tramite la piattaforma.

Qui potrete attivare la prova gratuita che vi permetterà di giocare per un po’ in modo assolutamente gratuito con Stadia.

  • Watch Dogs
  • Watch Dogs 2
  • Assassin’s Creed Origins
  • Assassin’s Creed Syndicate
  • Assassin’s Creed Unity
  • Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands
  • Far Cry New Dawn
  • Far Cry 5
  • Watch Dogs: Legion (29 ottobre)
  • Assassin’s Creed: Valhalla (10 novembre)
  • Far Cry 6 (febbraio 2021)

LEGGI ANCHE —> Smart working, a casa si può lavorare dentro a una “tenda”