Google Pixel 6a in arrivo a luglio. Ma c’è chi già ce l’ha: video hands-on

A poco più di un mese di distanza dall’annuncio ufficiale del colosso di Mountain View, durante il tradizionale I/O 2022 e a circa un mese dal suo rilascio, c’è chi già possiede il nuovo smartphone di Google, il Pixel 6a e l’ha mostrato in un video hands-on.

Google Pixel 6a 20220613 cell
Google Pixel 6a – Adobe Stock

E’ stato uno YouTuber malesiano, Fazli Halim, che nel suo canale ha pubblicato un video intitolato Google Pixel 6a arriva in Malesia. Sono bastati undici minuti per mostrare l’imminente dispositivo della serie A di Google, il cui rilascio è previsto per il 28 luglio.

Commercializzato come una potente opzione economica per molti che vogliono provare ciò che i dispositivi di Google hanno da offrire, il Pixel 6a lascia sicuramente il segno come un dispositivo allettante. E’ uno smartphone Android progettato, sviluppato e commercializzato da Google nell’ambito della linea di prodotto Google Pixel, una variante di media gamma dei Pixel 6 e Pixel 6 Pro.

Dorso in composito termoformato 3D con telaio in lega tattile

Google Pixel 20220613 cell
Google Pixel – Adobe Stock

Si inizia con il terzo unboxing del Pixel 6a visto proprio alla presentazione dello scorso 11 maggio all’I/O 2022 . Ciò include uno sguardo ad alta risoluzione sul retro della scatola. Il confronto con il Pixel 6 Pro evidenzia subito che la barra della fotocamera non è così alta e sporge a malapena dal case posteriore.

Dorso in composito termoformato 3D con telaio in lega tattile, la parte posteriore è in plastica molto lucida che è soggetta a impronte digitali, mentre il modo in cui si fonde con il telaio, sembra piuttosto spesso e stretto nel video.

Nel video è presente una breve demo del sensore di impronte digitali, situato sotto il display (UDFPS). Sembra abbastanza veloce. Visibile anche la Google Camera, con prestazioni dell’otturatore semplici, anche se non è chiaro se questa sia la versione finale del software o se ci sarà un aggiornamento per fine luglio, né è menzionato il livello di patch di sicurezza in esecuzione sul Google Pixel 6a.

Il Pixel 6a prende molti spunti da Pixel 6 e 6 Pro. Oltre agli interni, ha lo stesso design: una silhouette, un urto della fotocamera e un display simili giocano tutti un ruolo nell’aspetto del Pixel 6a. Tuttavia, a parte un paio di dettagli simili, Pixel 6a è un dispositivo molto più attento al portafoglio per coloro che vogliono avere un assaggio del sistema operativo di apprendimento automatico di Google.

Oltre al Pixel 6a, che ospita un chip Tensor, un’altra nota importante è che sembra che il prossimo smartphone di Google vrà un sensore principale da 12,2 MP e un ultrawide da 12 MP sul retro del dispositivo.

Il sensore utilizzato su Pixel 6a dovrebbe essre lo stesso utilizzato in altri telefoni Google dal Pixel 3 al Pixel 5a. Poiché è leggermente più piccolo del sensore GN1 su Pixel 6 e Pixel 6 Pro, non sarà in grado di catturare la stessa quantità di bokeh e luce naturali. L’obiettivo ultrawide da 12 MP è lo stesso che si trova sugli attuali dispositivi Pixel 6. Questo vale anche per la fotocamera frontale da 8 MP per i selfie, come si trova sull’attuale Pixel 6.

Display OLED da 6,1 pollici con risoluzione Full HD e refresh rate di 60 Hz, 6 GB di RAM e 128 GB di storage di tipo UFS 3.1. Batteria da 4.410 mAh, con supporto alla ricarica da 18 fra le specifiche. Lo smartphone sarà in vendita con un prezzo di listino di 429 euro.