Google: nuovo blocco per gli utenti, l’opzione più usata verrà disabilitata

Una impostazione banale a tutti noi, ma utilizzatissima in generale, verrà disattivata per sempre. Di quale funzione stiamo parlando?

Google si preoccupa da sempre di tenere al sicuro i suoi utenti, ed è davvero difficile che non ci riesca visto e considerato che i suoi servizi principali siano efficienti da ogni lato. Riescono ad accontentare ogni tipo di utente come se niente fosse, inoltre riteniamo che gli aggiornamenti costanti rivolti alle applicazioni non facciano altro che migliorare il loro prestigio.

google chrome op 12
Google Chrome cambia – Cellulari.it

Ciò non toglie che a volte possano verificarsi delle situazioni sfavorevoli per la compagnia, precisamente delle circostanze dove sarebbe necessario eliminare una determinata funzione. Lo abbiamo visto con la rivoluzione di Google Wallet o con l’intervento di Material You per il design di tutte le app, momento dove Google ha saputo dimostrarsi essere più che pronto a rinnovare i suoi servizi.

Chrome viene modificato: ora i download saranno più sicuri

Ma ora si è spinta troppo, arrivando a cancellare una funzione che tutti quanti noi usavamo, e a cui dovremo dire addio poiché non sarà più disponibile. Il motivo è stato chiarito ovviamente, tuttavia non possiamo nascondere il fatto che abbia colto impreparati tutti quanti noi. Qual è l’opzione di cui stiamo trattando con tanta segretezza, e quanto cambierà l’app su cui è inserita?

google chrome op 1
La funzione “download” sarà diversa da come la conosciamo- Cellulari.it

Google, in vista del fatto che desideri aumentare ancora di più la sicurezza su Google Chrome, ha deciso che modificherà in maniera radicale i download eseguibili arrivando ad inserire come “sostituto” una opzione di sicurezza. Questa servirà a proteggere gli utenti da alcune app malevoli o da file che potrebbero compromettere il dispositivo dove troverebbero posto.

L’impostazione non sarà inutile, perché per quanto Google Chrome sia ritenuto essere il migliore sulla piazza, comunque sia non è esente da critiche quando si tratta di sicurezza. Ma con gli aggiornamenti le cose stanno lentamente migliorando, non a caso si viene bloccati nel momento in cui si prova ad accedere a siti HTTP, ovvero quelli considerati non protetti e potenzialmente a rischio.

Onorevole menzione anche per i file “non sicuri”, e che dunque potrebbero contenere dei virus informatici. In ogni caso siamo fiduciosi del fatto che questa nuova opzione collegata ai download possa svolgere il suo lavoro correttamente, dunque non ci resta altro che aspettare e vedere se porterà dei buoni risultati o meno.