Google: cambiamento inaspettato, rivoluzionata l’app | Non sarà più come prima

A distanza di 10 anni dal lancio sul mercato, Google ha deciso di apportare importanti modifiche al Play Store. A partire dal logo, rivisto e molto più piacevole alla vista sia per forma che per design delle linee

L’universo Google è in costante evoluzione, e non poteva essere altrimenti. Se ancora oggi il colosso di Mountain View è considerato il top a livello mondiale, molto lo si deve al lavoro continuo e attento svolto da parte del team di sviluppatori. In particolare nel corso degli ultimi anni, con l’ecosistema dell’azienda che si è arricchito di nuovi servizi molto utili e interessanti.

play store google 20220728 cellulari.it
Il Play Store di Google si aggiorna in occasione del decimo anniversario dal lancio dello store (Adobe Stock)

Ma sono soprattutto i più “anziani” ad attirare l’interesse degli utenti. Sapevate che il Play Store ha già raggiunto i dieci anni dal suo lancio? Un traguardo storico, frutto del lavoro continuo svolto da parte dei developer. Milioni di utenti lo utilizzano ogni giorno, per scaricare e aggiornare app su smartphone e tablet Android. Per festeggiare l’anniversario, Big G ha deciso di rifargli il look con un logo tutto nuovo.

Ecco come cambia il logo del Google Play Store su Android

play store google 20220728 cellulari.it
Ecco come l’azienda ha deciso di rivedere i colori e la posizione delle varie tonalità, per un look fresco e totalmente rivisto (Screenshot)

Un po’ come già successo per Chrome nei mesi scorsi, anche il Play Store di Google cambia faccia. Una strategia quella adottata da Big G che punta a “svecchiare” in generale il design delle varie applicazioni disponibili, così da aggiornarsi ed essere sempre al passo coi tempi. Per ciò che riguarda lo store, in realtà non si tratta di cambiamenti radicali. I colori infatti rimarranno più o meno gli stessi, sebbene con tonalità diverse e meno accese rispetto al passato.

Anche le proporzioni sono state riviste, con l’azzurro, il rosso e il verde che avranno più spazio. Le indiscrezioni delle settimane passate ci avevano già permesso di dare un’occhiata in anteprima alle modifiche pensate da Google, ma ora il tutto è diventato anche ufficiale. Stando a quanto emerso, la distribuzione è già iniziata e dovrebbe completarsi a stretto giro. In generale comunque, le modifiche riguardanti l’ecosistema Play sono state diverse dal 2012 ad oggi. Basti pensare che si è partiti con Play Store, Play Musica, Play Film e TV, Play Edicola e Play Libri. Ad oggi, solo l’ultimo di questi è riuscito a sopravvivere.