Gioco d’azzardo aumentato fino al 600% a causa del Covid-19

Gioco d’azzardo aumentato e anche in modo netto a causa del Covid-19. Le ultime ricerche parlano di numeri veramente paurosi. 

Gioco d'azzardo online
Gioco d’azzardo online in crescita per il Covid-19 (Pixabay)

Il Covid-19 ha cambiato in modo netto e repentino il nostro stile di vita, costringendo la maggioranza assoluta di noi a rinunciare alla maggior parte delle attività quotidiane che ci contraddistinguono. Sempre di più infatti sono state le restrizioni di ogni tipo che abbiamo dovuto sopportare il bene di noi stessi e di tutti quelli che ci sono vicini. E in tal senso il fatto che tra non molto potremmo tornare ad una parvenza di libertà e possibilità di uscire da quella prigione che è diventata casa certamente ci fa sorridere. Ma tante cose sono successe in questi mesi, e i danni a lungo termine potrebbero essere molto importanti. Infatti il fatto di dover stare a casa, nascosti da tutto e da tutti, ha portato all’insorgere di difficoltà psicologiche per molti. E all’inasprimento di patologie e vizi in tanti altri individui. 

POTREBBE INTERESSARTI >>> Clubhouse per Android, parte il conto alla rovescia per il debutto ufficiale

Covid-19 peggiora la dipendenza da gioco d’azzardo online

Gioco d'azzardo online poker
Gioco d’azzardo online poker (Poker)

Secondo le statistiche rilasciate dall’Università di Bristol, poter stare a casa e non potere fare altro non ha fatto altro che aumentare in modo netto la dipendenza di tante persone dal gioco d’azzardo. I numeri parlano molto chiaro. I giocatori occasionali, si legge nel report ufficiale, hanno in media raddoppiato il tempo che hanno passato a giocare online. Per quanto concerne invece coloro che hanno una dipendenza dal gioco d’azzardo e che magari giocano anche a più tipi di portali (poker, blackjack, roulette ecc) hanno aumentato di tantissimo il tempo che passano a scommettere.

LEGGI ANCHE >>> Axa, attacco ransomware gigante dopo il rifiuto di pagare il riscatto

Si parla anche del 600% di tempo in più. Non proprio il massimo per chi stava cercando di migliorare la propria vita, magari affrontando un percorso teraupetico che è stato necessario interrompere a causa del Covid-19. Anche questi sono quei danni “invisibili” che ha causato la pandemia e con cui dovremo inevitabilmente e molto presto fare i conti.