Giochi Android direttamente su Windows grazie a questo update: ecco quando sarà disponibile

Con un nuovo update, sarà presto possibile sfruttare tutti i giochi Android direttamente su Windows. Ecco quanto bisognerà attendere

giochi windows 11122021 cellulari.it
Presto sarà possibile sfruttare i giochi Android anche su PC Windows (Screenshot)

Siete amanti del mobile gaming, ma il display del vostro smartphone non è più abbastanza? Una comoda soluzione potrebbe essere quella di giocare da PC. Già oggi, esistono diversi metodi per trasferire tutti i dati sul proprio computer personale e sfruttare le potenzialità dei vari titoli messi a disposizione. Ma non in maniera ufficiale.

O meglio, sarà così ancora per poco. Pare infatti che Google abbia intenzione di consentire l’uso dei videogiochi Android direttamente su Windows. Verrà integrata un’app Google Play, che darà la possibilità agli utenti di scaricare e avviare diversi titoli in maniera nativa sul sistema operativo di Microsoft.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Pixel 5a vs Pixel 6, tutte le differenze in poco più di un minuto – VIDEO

Giochi Android su Microsoft, quando arriverà l’update

giochi windows 11122021 cellulari.it
Ecco cosa c’è da sapere sul nuovo aggiornamento, in arrivo nel 2022 (Unsplash)

Ancora non c’è una data certa, ma l’update in questione dovrebbe essere rilasciato il prossimo anno. “A partire dal 2022, i giocatori potranno sfruttare i loro titoli preferiti da Google Play su più dispositivi, passando direttamente da telefoni, tablet, Chromebook e anche PC Windows” ha spiegato il product director di Google per Android e Google Play Greg Hartrell: “Un nuovo prodotto, proveniente direttamente da Google e che porterà i migliori videogame su laptop e desktop. Siamo emozionati di espandere la nostra piattaforma ad altri utenti“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Beghelli entra nel mercato dei telefonini: ecco i nuovi Salvalavita Phone

Secondo quanto si legge, l’app in questione è un’iniziativa di Google stessa, e non è stata sviluppata né con Microsoft né con altre aziende di terze parti. Dovrebbe esserci anche la possibilità di consentire il cross-save e la progressione incrociata tra smartphone e PC Windows, così da non perdersi nemmeno un progresso. “Non avrà a che fare con lo streaming, in quanto sarà un’app nativa che supporterà Windows 10 e superiori” ha concluso Hartrell.