Facebook e furto dati: scopri se sei vittima del leak della settimana scorsa

La scorsa settimana, un leak ha coinvolto oltre 500 milioni di utenti Facebook. Scopri se anche tu sei stato vittima del furto dati 

facebook furto dati
Facebook, come scoprire se siete vittime del recente furto dati (Pixabay)

Ve ne abbiamo parlato pochi giorni fa: i dati di oltre 500 milioni di utenti Facebook sono finiti in mano a cybercriminali, in grado di ottenere nomi, email, numeri di telefono, Facebook ID e molto altro. Il tutto risale in realtà alla fine del 2019/inizio 2020, ma è in questa settimana che la lista contenente tutti i dati è stata resa pubblica gratuitamente.

Tra le vittime, ci sono anche parecchi utenti italiani. Volete sapere se anche voi figurate nell’immensa lista? Molto semplice. Alcuni sviluppatori italiani hanno creato Have I Been Facebooked, un portale che vi permette proprio di fare questo in pochi secondi. Ecco il suo funzionamento nel dettaglio.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook sotto attacco: rubati i dati di 500 milioni di utenti

Facebook, come scoprire se siete vittime del furto dati

Facebook limiti commenti post
Esiste un portale gratuito che permette di fare ciò in pochi secondi (AdobeStock)

L’ultimo furto dati su Facebook ha preso di mira ben 533 milioni di utenti. Un numero pazzesco, che comprende anche tantissimi italiani. Tra questi, potreste esserci anche voi. In realtà, i dati sensibili resi pubblici non sono così importanti. Quello più importante è sicuramente il numero di telefono, che rischia di esporre ad eventuali attacchi di phishing o altre truffe. Come ben sappiamo, però, al giorno d’oggi tantissime aziende possiedono già informazioni di questo tipo ottenute in modo legittimo. Mettere la spunta su “do il consenso” porta a tutto questo, consapevolmente o meno.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Whatsapp come Garibaldi: unisce due mondi, iOS e Android

Tornando al tanto discusso furto dati, gli sviluppatori Fumez e Marco Aceti hanno messo in piedi Have I been Facebook. Si tratta di un sito web online creato sul modello del popolare Have I been Pwned. Ma come funziona? È molto semplice. Dovete innanzitutto collegarvi al sito ed inserire il vostro numero di telefono. A questo punto, verrà incrociato questo dato sensibile con le informazioni contenute nell’archivio reso pubblico dai cybercriminali. In pochi secondi, saprete se fate parte delle vittime dell’attacco.