Facebook, arrivano i videogiochi cloud su iOS, ma c’è un trucco

Facebook Cloud Gaming sbarca anche all’interno degli iPhone e iPad ma per funzionare sarà necessario ricorrere a uno stratagemma di compromesso.

Facebook Cloud Gaming iOS web app
Facebook Cloud Gaming arriva su iOS seppur con qualche riserva (AdobeStock)

Facebook è dovuta ricorrere ad uno stratagemma per bypassare le politiche di supporto di Apple e portare il suo servizio di cloud gaming anche a beneficio degli iPhone e iPad. In ragione delle rigide normative imposte dal gigante di Cupertino, il sodalizio capitanato da Mark Zuckerberg è stato infatti costretto a ripiegare sulle cosiddette web app, soluzione quest’ultima peraltro molto gettonata nell’ultimo periodo sui Chromebook di Google e anche sui dispositivi Windows.

Grazie all’installazione di un’apposita web app, i possessori di iPhone e iPad potranno dunque sfruttare il servizio cloud gaming di Facebook e accedere al ventaglio di titoli ivi previsti. La web app si comporta come una qualunque applicazione presente all’interno dell’App Store e, come rimarcato dagli stessi sviluppatori del social network a tinte blu, non ci saranno compromessi sotto il fronte delle funzionalità, dei titoli giocabili e delle possibilità d’uso. L’unico fastidio, semmai, è dover ricorrere ad un’app in versione web, anziché ad un servizio già completo e pronto per sfruttare al massimo tutti gli standard dei dispositivi della “mela”.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Voglia di Wear 3.0 sui vostri smartwatch? Le ultime notizie non vi piaceranno

Web App unica via per lo streaming cloud su iOS

Facebook Cloud Gaming iOS web app
La necessità delle web app per lo streaming cloud su iOS (PixaBay)

Il limite più incisivo è comunque legato alla disponibilità: se è vero che esisterà una specifica web app per far funzionare Facebook Cloud Gaming su iPhone e iPad, è altrettanto vero che tale applicativo non sarà accessibile in modo pressoché semplice e integrale. Detto in altri termini, sarà necessario tribolare più del dovuto per poter intercettare la web app e installarla sul proprio dispositivo. Il motivo? E’ lo stesso di prima: le rigorose politiche di Apple, che impedisce agli sviluppatori di terze parti di indirizzare gli utenti su siti esterni per il download di app, bypassando di conseguenza l’App Store e le sue normative.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Lo speaker di lusso firmato Louis Vuitton che unisce tecnologia e alta moda

A spiegare i perché della necessità di una web app su iOS per far funzionare Facebook Gaming è lo stesso vicepresidente del servizio, che in una dichiarazione rilasciata a The Verge ha provveduto a far chiarezza sull’argomento. In buona sostanza, le politiche di supporto sviluppate da Apple fanno leva sulla necessaria presenza di molteplici requisiti da dover rispettare e che rendono tecnicamente impossibile lo streaming di giochi cloud su iOS: ogni titolo videoludico in formato cloud dev’essere infatti in possesso di una sua pagina personale, nonché superare certi controlli predisposti da Apple e apparire infine nella lista delle ricerche come singola app.