Esercito USA ha comprato dati delle app usate da milioni di persone

Esercito forze speciali

Esercito USA ha comprato i dati che diverse app diffuse in tutto il mondo hanno accumulato per quanto concerne i propri utenti.

Il tema delle applicazioni e della privacy è da diverso tempo molto spinoso e controverso. Il fatto che la maggior parte delle persone del mondo utilizzino delle applicazioni e interagiscono tramite piattaforme web, accettando delle condizioni di utilizzo, sta sollevando un polverone. La situazione non è certo delle migliori, con dei colossi importanti come Facebook di Mark Zuckerberg, che detiene anche Whatsapp e Instagram, che è stato più volte interrogato dal Congresso degli Stati Uniti d’America e ancora ora è in una posizione piuttosto scomoda. Tuttavia ora ad aver comprato i dati privati di milioni di persone non è stata una compagnia privata, una multinazionale che vuole vendere dei prodotti o un politico per vincere le elezioni. E’ stato l’esercito degli USA.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Google Telefono, grossa novità in arrivo: cambia nome e logo

Esercito USA ha comprato dati delle app usate da milioni di persone

L’operazione in questione vede in gioco l’intelligence dell’esercito americano che ha acquisito dei dati sui singoli cittadini da diverse piattaforme. L’organo militare ha utilizzato questa strategia per meglio monitorare e gestire la situazione sul suolo americano ma non solo, dato che ci sono anche piattaforme che hanno dei collegamenti con l’altra parte del mondo. In particolare infatti, riporta Vice, l’esercito degli USA ha comprato dati di applicazioni per la preghiera e di siti di incontri musulmani. In questo modo si cercherà di tenere d’occhio eventuali individui pericolosi, nel rispetto della privacy, sostengono i portavoce dei militari. Ancora una volta ci si domanda quanto tutto ciò sia etico e giusto.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> WindTre, arrivano i Black Days: i migliori smartphone in offerta