Dite addio agli impiccioni: con questo trucco non vi potranno più spiare

Volete proteggere in maniera praticamente impeccabile il vostro smartphone e tenere lontani i dati dagli impiccioni? Esiste un trucco che renderà il telefono sicuro al 100%, nessuno potrà più spiarvi

Al giorno d’oggi, gli smartphone di tutti noi contengono un mondo. Tra messaggi privati, foto, video, audio, applicazioni e chi più ne ha più ne metta, è veramente complicato proteggere tutto. Soprattutto considerando le numerose minacce di hacker e cybercriminali che si leggono quotidianamente.

spiare smartphone 20220919 cellulari.it
Se volete proteggere i dati del vostro smartphone dagli spioni, esiste un metodo semplicissimo e super efficace (Adobe Stock)

Ma non solo, perché c’è anche il metodo più vecchio del mondo per far sì che altre persone guardino ciò che abbiamo salvato, ossia spiare. Gl impiccioni potrebbero facilmente accedere a numerose informazioni personali semplicemente prendendo in mano il telefono personale quando si è distratti. Esiste però un metodo efficace al 100% che è facile da applicare ed incredibilmente efficace.

Il trucco per tenere lontani dallo smartphone gli impiccioni

Uno degli “scrigni” dei nostri dati quando si tratta di smartphone è senza dubbio WhatsApp. Ogni giorno vengono inviati milioni di contenuti multimediali tra audio, foto, video ma anche semplici chat di testo. E alcune informazioni potrebbero essere sensibili e da tenere private. Ecco perché spesso diventa necessario applicare metodi alternativi per migliorare la sicurezza dei device. Esiste un trucco gratuito, semplice ed efficace per fare ciò.

spiare smartphone 20220919 cellulari.it
Si tratta di un’app per aggiungere password extra ai vostri servizi più utilizzati (Adobe Stock)

Si chiama Serratura-Applock, è un’applicazione disponibile per tutti i telefoni e promette di mettere in atto una pratica funzionale per tenere lontani gli spioni. Grazie al software in questione, infatti, è possibile innanzitutto bloccare lo smartphone con una tradizionale password. Ma non solo, perché funziona anche col riconoscimento biometrico dell’impronta digitale. Noi abbiamo parlato di WhatsApp perché è probabilmente l’app che contiene più dati personali in assoluto, ma l’app funziona con qualsiasi applicazione.

Potete dunque configurarla per la Galleria, per la rubrica, per Telegram, YouTube, Instagram, Facebook, TikTok e tutti gli altri software che ritenete necessario proteggere con un codice. Vi consigliamo di provare subito questo metodo se vi ritenete vulnerabili ad altre persone particolarmente curiose e volete proteggervi al meglio. Soprattutto considerando che stiamo parlando di un software gratuito, che potete eventualmente provare e poi disinstallare se non funziona come vi aspettavate. O se non ritenete più necessario avere un codice aggiuntivo per non far accedere altre persone alle vostre applicazioni.