Digitale terrestre: scossone in Italia, il cambiamento che nessuno si aspettava

Il Digitale Terrestre si prepara ad un cambiamento epocale in Italia. C’è una novità che in pochi si aspettavano e che obbligherà praticamente chiunque ad adattarsi. Ecco tutti i dettagli

Nel corso dei prossimi mesi, il Digitale Terrestre cambierà per sempre. Una modifica annunciata già da tempo e che andrà ad interessare tutti i cittadini residenti in Italia. Con lo switch off allo standard DVB-T2, migliora la qualità dei canali disponibili gratuitamente e – più in generale – l’offerta sarà ricca come poche volte prima d’ora.

digitale terrestre 20221218 cellulari.it
Digitale Terrestre, a breve è in arrivo un’ulteriore novità che tutti i cittadini dovrebbero conoscere (Adobe Stock)

Per poter agganciare tutte le novità, però, sarà necessario munirsi di un TV o un decoder di ultima generazione. Vi ricordiamo che c’è il bonus rottamazione del valore di 100 euro messo a disposizione dal governo, ancora disponibile rottamando un vecchio dispositivo. Ma c’è una modifica dell’ultima ora che ha spiazzato tutti.

Digitale terrestre, tutti i dettagli sull’ultima novità in arrivo

A partire dal prossimo 20 dicembre, si apre una nuova fase per ciò che riguarda lo switch off del Digitale Terrestre allo standard DVB-T2. Come previsto dalla roadmap, infatti, nella data sopracitata parte l’attivazione dello standard trasmissivo DVBT-2. Ossia il Broadcasting di seconda generazione, disponibile da subito a livello nazionale. Questo vuol dire che, già dal 21 dicembre, tutte le trasmissioni saranno in alta risoluzione.

digitale terrestre 20221218 cellulari.it
Ecco tutto quello che c’è da sapere sull’aggiornamento alla roadmap in arrivo a brevissimo (Adobe Stock)

Chi dovrà cambiare apparecchio? Di norma, se avete acquistato un device dopo il 2018, quest’ultimo dovrebbe essere compatibile. Se volete verificare la compatibilità del TV o del decoder che avete in casa, potete visitare la pagina dedicata sul sito nuovatvdigitale.mise.gov.it. Qui troverete tutte le informazioni del caso, e non dovreste sbagliarvi.

In alternativa, già nel manuale o nella scheda tecnica del televisore dovrebbe esserci l’indicazione DVB-T2 HEVC MAIN 10. Vi consigliamo anche di accedere al canale di test 200 che sarà attivo da gennaio 2023. Se la vostra TV sarà compatibile, dovrebbe comparire la scritta “Test HEVC Main10”. Potrebbero esserci problemi di visualizzazione nonostante l’apparecchio in uso sia compatibile.

In questo caso, vi consigliamo di effettuare una nuova ricerca dei canali e di provare nuovamente a collegarvi sul canale dedicato. Come già detto, l’alternativa è usufruire del bonus TV rottamazione di 100 euro e procedere con l’acquisto di una nuova televisione o di un decoder. Visto il periodo natalizio, molto probabilmente troverete offerte uniche e da non lasciarsi sfuggire.