Digitale Terrestre, Mux sempre in primo piano

I Mux ci stanno accompagnando verso la rivoluzione del Digitale Terrestre, che culminerà con lo switch previsto per la fine di giugno 2022. Rottamazioni e cambiamenti perfino provenienti dall’estero. Dalla Croazia per la precisione.

Mux (Adobe Stock)
Mux (Adobe Stock)

Grazie all’effetto della propagazione dei segnali televisivi, sporadicamente presente anche in questa stagione, litaliaindigitale.it ha sintonizzato nella località chietina di Vasto sulla frequenza UHF 23 il Mux HRT M2 (D08) in DVB-T2, Televizija Dalmacija Hd E 4 Canali Arenasport: trasmesse nella regione che comprende le città di Spalato (Split) e Makarska.

Digitale Terrestre, a settembre il primo grande snodo

Digitale Terrestre (Adobe Stock)
Digitale Terrestre (Adobe Stock)

In tutte le 9 versioni locali dell’HRT Mux M2, quattro canali del pacchetto EVO tv, società croata che veicola emittenti a pagamento, sono stati aggiunti come canali pay in H.264: Arenasport 7 (LCN 407), Arenasport 8 (LCN 408), Arenasport 9 (LCN 409) e Arenasport 10 (LCN 410), che si aggiungono alle EVOtv Info (LCN 123 in H.265) e EVOtv promo (LCN 125 in H.264) che trasmette una info grafica in chiaro.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp e le linee guida sulla privacy: diventeranno illegali?

Novità anche dall’Umbria. L’emittente Italia 7, appartenente al gruppo laziale GOLD TV  della famiglia Sciscione, ha rottamato spontaneamente la propria frequenza, dopo averlo fatto già in Toscana. Termina, così, definitivamente la sua attività di operatore di rete locale. Poco prima di disattivare gli impianti, tutte le emittenti del pacchetto erano trasmesse senza numerazione automatica.

LEGGI ANCHE >>> Gelati Ferrero pronti al debutto: tutti i nuovi gusti in arrivo

Nelle settimane scorse si erano registrati spegnimenti di MUX in Sicilia (MUX Rei TV, Tremedia e Telesicilia), Sardegna (MUX TV Europa e TCS Tele Costa Smeralda), Trentino-Alto Adige, Veneto, Emilia-Romagna e Piemonte (MUX La 9, Via EMilia TV e Quintarete). Ora tocca principalmente al Centro Italia.

Spenti e rottamati 4 Mux in tutto: il MUX 8 Toscana, il MUX Trg Teleradio Gubbio, il Mux Italia 7 Toscana e il MUX Retesole Umbria. Il Mux 8 Toscana trasmetteva i canali TV1, Grande Italia, TV1 HD, Toscana Live, Canale 71 Toscana, Italia 7 e Canale 10. Il MUX Teleradio Gubbio trasmetteva i canali TRG, TRG1, TRG2, TRG-RGM, TRG+1 e TRG4.

Il MUX Retesole, infine, trasmetteva in Umbria le emittenti Retesole, Retesole Sport, Tele Umbria DT, Retesole 1, Retesole più e Retesole Cineclub.

A settembre il primo grande snodo della rivoluzione del Digitale Terrestre verso il DVB-T2, il passaggio all’MPEG-4, dove ora ci sono praticamente tutti i canali in 4K. La “migrazione” avverrà contemporaneamente in tutto lo Stivale.