Digitale Terrestre, nuove aggiunte in quattro Regioni: tutte le novità

Continuano le novità per il Digitale Terrestre, in attesa dello switch off a DVB-T2. Quattro regioni accolgono nuovi canali: tutte le novità

digitale terrestre
Digitale Terrestre, nuove aggiunte in ben 4 regioni (Pixabay)

Il 2021 sarà l’anno dello switch off definitivo del Digitale Terrestre allo standard di riproduzione DVB-T2. Tantissime le novità in arrivo, tra canali tutti nuovi e interamente in alta definizione. Il cambio di frequenze obbliga però ad una tecnologia aggiornata per agganciare tutte le emittenti, motivo per cui milioni di italiani saranno costretti a metter mano al portafogli e comprare un nuovo TV o decoder Tivùsat.

Intanto però, in attesa che il passaggio di consegne sia definitivo, già da qualche mese stanno arrivando di volta in volta alcune novità relative a singoli canali, sia a livello nazionale che regionali. Segnaliamo aggiunte in ben 4 Regioni avvenute nel corso dell’ultimo weekend, che richiedono una nuova ricerca dei canali TV. Andiamo a vedere tutte le novità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> iPhone 13, previsto anche un foldable? Ecco cosa dicono i rumors finora

Digitale Terrestre, tutte le nuove aggiunte

digitale terrestre
Ecco tutte le principali aggiunte (Pixabay)

In attesa dello switch off definitivo a DVB-T2, continuano ad arrivare numerose novità per ciò che riguarda il Digitale Terrestre. Si parte ancora una volta dalla Lombardia, dove i canali La 9 e La 8 hanno cambiato ufficialmente il Mux: passati dal Telestar allo Studio 1. Stesso discorso anche per Telecampione, altra emittente che a breve si sposterà.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Poco F3 e X3 Pro arrivano in Italia con specifiche monstre e prezzi super

Passando poi all’Emilia Romagna, la novità riguarda il Mux E’TV dove arriva il terzo clone di Italia 8 Prestige – che si chiamerà E’TV 119 – ed è già disponibile per tutti. All’LCN 644 arriva invece Azzurra TV Italia, che si sta espandendo anche al resto del Paese.

Oltre alle aggiunte, ci sono però anche canali che hanno smesso di funzionare. In Abruzzo, è stato definitivamente spento il Mux TVQ. In Umbria, invece, ha dovuto dire addio l’emittente Tele Galileo. Si tratta in entrambi i casi di un’opera di “rottamazione” delle frequenze. Infatti il rilascio volontario comporta una compensazione economica per i canali TV che vengono cancellati. Ricordiamo come sempre che, se ancora non avete acquistato un apparecchio compatibile con la nuova tecnologia, il Governo ha messo a disposizione un bonus del valore di 50 euro.