DAZN nel mirino di Amazon? Forse no… o forse sì!

Amazon Prime Video è diventato a tutti gli effetti, negli ultimi anni, una delle piattaforme di streaming top di gamma insieme a Netflix, Disney+ e soci. Jeff Bezos in effetti ha investito non pochi soldi nel migliorare un servizio nato a latere dell’offerta “deluxe” per chi acquista dall’e-commerce più famoso al mondo.

DAZN, il logo (Adobe Stock)
DAZN nel mirino di Jeff Bezos (Adobe Stock)

Dopo gli investimenti Prime Video è diventata dunque un hub di programmi che fanno ascolti, tra film e serie Tv e programmi divertenti (basti pensare a LOL Chi ride è fuori, che ha spopolato). Ed oggi, secondo le indiscrezioni raccolte da Milanofinanza, sembrerebbe che Bezos sia interessato all’acquisto di un’altra piattaforma televisiva, DAZN, per implementare la sua offerta al cliente.

Non c’è niente di certo, ovvio, ma le poche cose che si sanno (o che si vociferano) è che Bezos avrebbe mostrato interesse nell’affare e che, se andasse in porto, la piattaforma di programmi sportivi resterebbe separata dall’offerta Prime di Amazon.

Il dossier DAZN arriva a Bezos, che ci pensa…

Amazon Prime, acquisizione DAZN? (Adobe Stock)
Amazon Prime, acquisizione DAZN? (Adobe Stock)

Secondo quanto riportato dal quotidiano Milanofinanza, Bezos starebbe seriamente pensando se avanzare o meno un’offerta per l’acquisto di DAZN. Pare che la decisione di riflettere sull’affare sia dovuta al fatto che il co-CEO James Rushton, lo scorso aprile, aveva lasciato intendere che ci fossero possibilità di nuovi asset della società: «Alle giuste condizioni – aveva detto – nei prossimi anni potremmo guardare al mercato dei capitali pubblici o privati».

LEGGI ANCHE >>> Giochi Android direttamente su Windows grazie a questo update: ecco quando sarà disponibile

Questa notizia ha suscitato clamore e curiosità dagli istituti di credito londinesi, secondo cui ci sarebbe anche una possibilità che DAZN decida di quotarsi a Wall Street o aprire le porte a un investitore strategico. Amazon, appunto.

LEGGI ANCHE >>> Bill Gates scommette sul metaverso: “cambierà la vita entro pochi anni”

Secondo MF, Amazon infatti non ha problemi di liquidità per accedere all’acquisto, e soprattutto darebbe una ulteriore spinta in alto all’interesse nei confronti dello streaming sportivo. Al momento Prime Video già offre una panoramica di partite come la Premier League in UK, la Champions League in Italia e il Thursday Night di NFL. Acquisendo DAZN, i diritti sportivi sarebbero ancora più a portata di mano per Amazon, che andrebbe ad acquisire anche la Serie A e la Bundes Liga che per altri 3-4 anni saranno in mano di DAZN.

L’unico dubbio che resta sono i problemi incontrati da DAZN e Tim in Italia nel loro primo anno di streaming indipendente da SKY. Per questo si è ipotizzato che Amazon potrebbe acquisire la piattaforma ma la lascerebbe slegata dal servizio Prime Video, così da non dover alzare le tariffe ai già abbonati.