Criptovaluta in cambio della scansione dell’iride: la singolare proposta di Silicon Valley

L’offerta dei creatori di Worldcoin: valuta gratis con una scansione dell’iride, il progetto per diffondere la criptovaluta enl mondo. 100.000 utenti hanno già accettato lo scambio

Worldcoin Iride
(AdobeStock)

Vendere la scansione della propria iride in cambio di criptovaluta? La proposta arriva da Silicon Valley – dall’imprenditore Sam Altman e lo studente di fisica teorica Alex Blania, creatori di Worldcoin, una valuta digitale basata su Ethereum, attualmente scambiata per 0,05 euro. La valuta WDC sarà distribuita gratis alle persone che verificano i propri account effettuando una scansione dell’iride attraverso un oggetto a forma di bulbo oculare chiamato Orb, da 2,5 kg di peso e 20 cm di diametro.

Sono già 30 i dispositivi disponibili in 12 paesi del mondo e in 100.000 hanno accettato il singolare baratto. Il progetto ha destato parecchio interesse, soprattutto degli investitori di certa rilevanza come Coinbase, Reid Hoffman, Day One Ventures, Multicoin, Sam Bankman-Fried di FTX , Jesse Walden di Variant e Andressen Howowitz, uno dei più influenti venture capitalist del mondo, raccogliendo 25 milioni di dollari.

LEGGI ANCHE >>> La NASA punta alla Luna: pronti gli ultimi test prima del grande ritorno

Worldcoin, il progetto punta all'”empowerment individuale”

Criptovaluta Worldcoin
(Unsplash)

L’obiettivo della startup è diffondere l’uso delle criptovalute e coinvolgere il maggior numero possibile di persone in un sistema di pagamento comune, garantendo un accesso certo al proprio denaro attraverso l’uso di dati biometrici. Al momento, solo il 3% della popolazione mondiale ha a che fare con il mondo delle criptovalute. Alla base però c’è anche un’altra intenzione: contribuire alla diffusione delle valute digitali per “aumentare l’empowerment individuale, lasciando il controllo delle reti agli utenti invece di una singola entità” e garantire una distribuzione più equa della loro moneta.

L’obiettivo è raggiungere un miliardo di utenti entro il 2023.

LEGGI ANCHE >>> WhatsApp introduce una comodissima novità su Android: di cosa si tratta

Per ricevere Worldcoin è necessario farsi scansionare l’iride usando Orb e autenticarsi utlizzando un apposito wallet. L’immagine dell’iride viene crittografata e diventa un codice univoco non riconducibile ad un utente specifico: l’originale viene eliminato permanentemente. Secondo le dichiarazioni ufficiali, non ci sarà un database di dati biometrici per proteggere la privacy degli utenti.

L’azienda sta testando 700 utenti a settimana e, con le decine di migliaia di Orb che conta di spedire entro l’anno prossimo, la diffusione potrebbe crescere velocemente. È un progetto davvero innovativo di cui risultati, stando alle parole dei fondatori, non sono prevedibili.