Covid, niente mascherina e social distancing al chiuso per i vaccinati

Covid, chi ha ricevuto la vaccinazione completa non ha obbligo di mascherina o distanziamento sociale nemmeno in ambienti chiusi: lo ha deciso il CDC.

Covid, vaccinazione
Niente più mascherina e social distancing per i vaccinati (image from adobe stock)

Svolta nella lotta al Covid negli Stati Uniti. Il Centro per il Controllo e la Prevenzione delle Malattie (CDC) ha infatti allentato le misure di profilassi per i vaccinati. Le persone che hanno ricevuto da più di due settimane la seconda dose di uno tra Pfizer/BioNTech e Moderna o una di Janssen (Johnson & Johnson), possono da oggi esimersi dal portare la mascherina e dall’osservare il distanziamento sociale anche al chiuso, seppure con delle eccezioni.

A comunicare la decisione è stata la direttrice del Centro, Rochelle Walensky, in una conferenza stampa tenutasi giovedì 13 maggio. “Se la vostra vaccinazione è completa – ha detto la responsabile del CDC – potete riprendere a fare quello che facevate prima dello scoppio della pandemia. Se la situazione lo dovesse richiedere, potremo comunque tornare sui nostri passi”. Vediamo cosa prevedono le nuove regole.

Covid, l’America vede il traguardo. Biden: “Una grande campagna di vaccinazione”

valigetta nucleare
Joe Biden la sera dell’elezione (Getty Images)

Niente mascherina o distanziamento sociale in posti chiusi per chi è protetto da vaccino, dunque. La disposizione è valida nella maggior parte dei contesti, ma prevede comunque delle eccezioni: le misure di prevenzione Covid restano obbligatorie per i vaccinati all’interno di strutture sanitarie, mezzi di trasporto e nei locali di organizzazioni private che ancora impongano le restrizioni.

LEGGI UN ALTRO CONTENUTO>>>Vaccino Covid per adolescenti, quando sarà disponibile a livello globale

Ha celebrato la svolta anche il Presidente Joe Biden, che tramite il proprio account Twitter ha applaudito allo sforzo fatto dal paese: “Un cambiamento possibile grazie al fatto che abbiamo vaccinato così tanta gente in così poco tempo“. “È un grande momento – gli ha fatto eco la Walensky – che abbiamo atteso per tanto tempo. Possiamo riassaporare un po’ di normalità grazie al lavoro di tantissime persone”.

FORSE TI INTERESSA—>Arriva Mindwriting, il software che traduce i pensieri in parole

La notizia arriva in tempo per le celebrazioni del Memorial Day del 31 maggio e della festa dell’Indipendenza del 4 luglio, data simbolo entro la quale l’inquilino della Casa Bianca vorrebbe annunciare l’avvenuta vaccinazione del 70% della popolazione americana. Finora siamo quasi al 60%, con circa 116 milioni di adulti vaccinati e una campagna finalmente accessibile a tutte le fasce di età al di sopra dei 12 anni.