Coronavirus, app svela il tasso di rischio di pranzi e cene: i dettagli

coronavirus app
Coronavirus, un'app svela tasso rischio di pranzi e cene in famiglia (Pixabay)

Coronavirus, un’app svela il tasso di rischio di pranzi e cene in famiglia. Come funziona e quali criteri utilizza il software

I numeri relativi al Coronavirus continuano ad essere seriamente preoccupanti. Il governo ha emanato da qualche settimana un nuovo Dpcm per tentare di rallentare la curva dei contagi, ma la luce in fondo al tunnel sembra ancora lontana. Mente si aspetta la commercializzazione del vaccino, sono i cittadini a dover mettere in atto alcuni accorgimenti per evitare una diffusione esponenziale del virus.

Come spesso accade, c’è la tecnologia a venire in aiuto in molti casi. Il Georgia Institute of Technology ha sviluppato l’app Event Risk Planning Tool. Originariamente pensata per il giorno del Ringraziamento negli Usa, potrà rivelarsi molto utile anche nel resto del mondo. Nello specifico, ha il compito di verificare il tasso di rischio di un pranzo o una cena in famiglia, utilizzando alcuni parametri specifici.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Iliad, numeri da record: oltre 6 milioni di clienti in tutta Italia

Coronavirus, come funziona l’app per pranzi e cene

app coronavirus
È stata pensata principalmente per l’arrivo delle festività (Pixabay)

Si chiama Event Risk Planning Tool, ed è la nuova app sviluppata dal Georgia Institute of Technology che calcola il tasso di rischio di pranzi e cene in famiglia. Basata sul fatto che nessuno dei commensali viva abitualmente con gli altri partecipanti, sfrutta alcuni parametri specifici per indicare quanto sia rischioso presenziare con altre persone in tempo di Coronavirus. Per fare un calcolo più o meno preciso, vengono considerate le zone di provenienza, il numero di persone, l’età di esse, le dimensioni della stanza e così via.

Ovviamente il rischio è ridotto se si indossano mascherine, se si applica il distanziamento sociale o se ci si ritrova all’aperto e in gruppi più piccoli” hanno spiegato gli sviluppatori:In concomitanza delle feste, le famiglie dovranno valutare rischi e benefici di pranzi e cene in famiglia. Noi cerchiamo di aiutare tutti con questo servizio“.

FORSE TI INTERESSA ANCHE >>> Whatsapp Web, presto non sarà più compatibile con un browser