Come verificare se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre in pochi istanti

In pochi istanti è possibile verificare se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre. Si tratta di un procedimento semplice e alla portata di tutti

Lo switch-off del digitale terrestre è uno degli argomenti “caldi” di questo primo scorcio del 2022 a tal punto da trascinarsi dietro diverse promozioni su smart TV e iniziative nazionali per agevolare e rendere meno problematico il passaggio alle nuove frequenze.

Come verificare se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre
Come verificare se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre (Unsplash)

Come abbiamo visto in un precedente articolo, alla fase di lavori attualmente in corso – la cui data di scadenza dovrebbe coincidere con il 30 giugno – seguirà un secondo momento improntato sulla stabilità, almeno fino a quando con gennaio del 2023 si concretizzerà il definitivo spegnimento delle attuali frequenze DVB-T e il passaggio definitivo al DVB-T2 e del sistema di codifica HEVC Main10.

È quindi estremamente importante capire se la propria TV di casa avrà bisogno di un decoder esterno per poter continuare a vedere i canali. Per sapere se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre esistono alcuni semplici passaggi alla portata di tutti.

Televisore compatibile con il nuovo digitale terrestre: i canali test 100 e 200

Come verificare se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre
I canali test 100 e 200 permettono di capire se il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre (PixaBay)

Basterà infatti prendere il telecomando di casa – vale a dire quello abbinato al TV o del decoder di cui si sospetta l’incompatibilità con lo standard DVB-T2 – ed entrare in quelli che in gergo sono stati definiti come “canali test”. Questi canali sono stati congegnati proprio per aiutare gli utenti e sono facilmente raggiungibili premendo 100 oppure 200, e quindi selezionando dal telecomando i tasti 1, 0 e 0, o in alternativa 2, 0 e 0.

Al di là delle differenze numeriche, entrambi i canali mostreranno un’unica informazione, che potrà essere positiva – e quindi il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre – oppure negativa, costringendo l’utente a valutare se cambiare il proprio TV od acquistare un decoder esterno, sfruttando anche le offerte sui decoder online. Ma quali sono queste informazioni? È molto semplice.

Se il TV mostrerà a schermo la scritta “Test HeVC Main 10”, significa che il televisore è compatibile con il nuovo digitale terrestre; in caso contrario, vale ovviamente il discorso opposto. Se manca la scritta di test, provate a fare una risintonizzazione automatica per avere un quadro definitivo. In mancanza di risvolti positivi, sarà necessario acquistare un nuovo TV oppure un decoder, in quanto l’apparecchio in possesso (TV o decoder) non sono compatibili con lo standard DVB-T2.