Come ottimizzare tutti i servizi Google sull’iPhone 13. Una guida molto interessante per i Melafonini

Un post trasversale. Un modo per aiutare tutti quelli che utilizzano i servizi Google e i suoi derivati, anche sui Melafonini. Anche su iPhone 13, ultimo arrivato in casa del colosso di Cupertino. Ci pensa direttamente Big G a porgere una mano in soccorso di tutti.

iPhone 13 (Adobe Stock)
iPhone 13 (Adobe Stock)

Hai appena ricevuto il nuovo iPhone 13? Dai un’occhiata a questi suggerimenti per aiutarti a portare il meglio di Google su iOS”. Così parlò Luke Wroblewski, director di iOS at Google, direttamente sul blog ufficiale del gigante di Mountain View.

Sappiamo quanto sia importante ottenere la tua schermata Home nel modo giusto e puoi personalizzarla con la nostra selezione di widget. Con la giusta combinazione, non dovrai mai nemmeno lasciare la schermata principale per aggiornarti sulle ultime novità”.

Vai con la Smart Stacks. L’importanza di questa funzione

Google Assistant (Adobe Stock)
Google Assistant (Adobe Stock)

Luke Wroblewski non trasforma l’iPhone 13 in un Android, ma ci va vicino, puntando su quei widget di accompagnamento alle applicazioni, capaci di ottimizzare al meglio tutto ciò che è Google, ma su iOS. «Ad esempio, puoi cercare sul Web, tenere d’occhio il tuo tragitto giornaliero, rivedere il tuo ultimo allenamento e scatenarti con la tua playlist preferita tutto in una volta con la nostra app Google, Google Maps, Google Fit e i widget YouTube Music – continua Luke Wroblewski, sempre tramite post – oppure, se hai una giornata lavorativa impegnativa, puoi scegliere di mantenere i widget di Google Calendar, Gmail e Google Drive in primo piano e al centro, oltre a qualsiasi altra app di cui hai bisogno per rimanere concentrato”.

LEGGI ANCHE >>> Volantino Euronics, ancora sconti da capogiro su Smart TV, smartphone e molto altro

Molti consigli vertono sulle applicazioni e si concentrano principalmente sui servizi di Google tramite widget, quel componente grafico di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare all’utente l’interazione con il programma stesso. “Gli utenti affezionati ad iOS troveranno questi suggerimenti poco utili, ma per chi proviene da un dispositivo Android potrebbe trattarsi di una buona alternativa – precisa Luke Wroblewski – per iniziare ad utilizzare al meglio il nuovo iPhone».

LEGGI ANCHE >>> Vodafone, la nuova super offerta offre tutto illimitato in 5G a prezzi vantaggiosi

Chi ha in mano un Melafonino, può può cercare sul web, impostando per esempio Chrome come apertura predefinita, tenere d’occhio il traffico giornaliero, tutto insomma direttamente dai widget delle app Google, Google Maps, Google Fit e YouTube Music.

Gli utenti business con giornate lavorative impegnative possono scegliere di mantenere i widget di Google Calendar, Gmail e Google Drive in primo piano e al centro. Per gli studenti, sono disponibili diversi widget che possono aiutare a trascorrere una giornata di studio produttiva, come Google Classroom o YouTube.

Se preferisci mantenere la tua schermata Home libera da distrazioni prova Smart Stacks – scrive il director di iOS at Google – è una pila intelligente di widget di Google ti aiuterà a organizzare ancora meglio la tua schermata principale e a tenere a portata di mano le tue app Google preferite”. Smart Stacks consente di impilare widget della stessa dimensione uno sopra l’altro. Come? Basta trascinare i widget della stessa dimensione, allo stesso modo delle applicazioni per creare una cartella.