Come fare per catturare screenshot “lunghi”? Ci pensa Google Chrome

Gli aggiornamenti dei programmi che girano su Android si susseguono a ritmi pazzeschi. Il Team di Google, in particolare, introduce novità e aggiornamenti che tendono sempre di più a semplificare la vita degli utenti, ben felici di poter aumentare il numero di operazioni “risolvibili” con lo smartphone.

Google Chrome (Adobe Stock)
Google Chrome (Adobe Stock)

Uno di questi aggiornamenti super utili arriva proprio dalla versione numero 94 di Google Chrome, che tra le tante nuove feature messe a disposizione dell’utente introduce anche la possibilità di catturare screenshot dell’intera pagina.

La funzione va abilitata flaggando manualmente una funzione nelle impostazioni di Google Chrome, ed ecco come si fa.

Screenshot lunghi? Il flag della funzione va fatto a mano

ScreenShot (Adobe Stock)
ScreenShot (Adobe Stock)

Prima di tutto, bisogna ovviamente scaricare la versione 94 di Google Chrome per Android, e si può fare sia da APK Mirror che da Google Play Store. Per andare nelle impostazioni necessarie a sfruttare le nuove funzioni, bisognerà poi aprire il browser e digitale nella barra deglI indirizzi “chrome://flags”, e premere invio.

LEGGI ANCHE >>> La patente di guida sbarca su iPhone in formato digitale: ecco dove

La schermata che ne viene fuori contiene a sua volta una barra di ricerca dalla quale è possibile passare per trovare la funzione chiamata “Chrome Share Long Screenshots”: una volta entrati in questa funzionalità, bisognerà semplicemente abilitare la funzione flaggando la sua spunta nel menu e poi riavviare il browser per rendere effettiva la modifica.

LEGGI ANCHE >>> Galaxy S22 con fotocamera Olympus? Le ultime notizie spazzano via ogni certezza

A quel punto, ogni qualvolta si vorrà catturare uno screenshot lungo, basterà andare nei tre puntini in alto a destra della pagina che si vuole screenshottare e scegliere il menu “Condividi”: tra le varie opzioni disponibili per la condivisione, si troverà anche quella chiamata Screenshot lungo. Una volta scelta questa funzione, il gioco è fatto.

Ovviamente, come per tutti gli screenshot di questo mondo, apparirà prima una sorta di anteprima, un box con il quale definire i margini del fermo immagine dello schermo che si vuole catturare, e una volta decisa questa particolarità, si può fare lo screenshot.

Ovviamente, come già avviene per gli screenshot tradizionali, tra le opzioni di modifica c’è anche quella che consente di operare delle piccole modifiche come inserire del testo nell’immagine, o fare dei ritagli più particolari, o ancora applicare emoji e adesivi sull’immagine per personalizzarla ulteriormente. Una volta completate le modifiche, cliccando su Avanti si può decidere poi che cosa fare dello screenshot acquisito, se salvarlo nella Galleria delle Immagini o se invece condividerlo direttamente con qualcuno.

Questo nuovo sistema è ovviamente una delle nuove funzioni che farà parte degli aggiornamenti che porterà con sé Android 12, la cui nuova versione è quasi pronta per il rilascio, e che consente anche di acquisire screenshot a scorrimento in modo nativo. Una funzione comoda anche per chi usa le versioni precedenti del Sistema Operativo, o anche per chi vuole acquisire manualmente solo una parte della pagina web.